ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ebola, parte la sperimentazione del vaccino italiano in Liberia. Casi in calo

Anche se l’allarme non può dirsi finito, l’epidemia di Ebola in Africa occidentale sarebbe in netto rallentamento. In Sierra Leone il Presidente ha

Lettura in corso:

Ebola, parte la sperimentazione del vaccino italiano in Liberia. Casi in calo

Dimensioni di testo Aa Aa

Anche se l’allarme non può dirsi finito, l’epidemia di Ebola in Africa occidentale sarebbe in netto rallentamento. In Sierra Leone il Presidente ha revocato le misure di sicurezza e la quarantena in vigore dalla scorsa estate. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità i casi di contagio sono in diminuzione anche in Liberia e Guinea, due dei paesi africani tra i più colpiti dal virus.

“La situazione in cui ci troviamo oggi-ha affermato un responsabilie dell’OMS-è molto chiara: faccio un esempio: è come se avessimo avuto due cobra nel nostro letto, per questo non volevamo andare a dormire e lasciavamo sempre le luci accese. Ora uno di questi serpenti è morto, noi lasciamo le luci soffuse e andiamo a dormire un pochino più tranquilli. La situazione è migliorata ma il virus è ancora pericoloso.”

Finora in Africa sono oltre 21 mila e 700 i casi di infezione, oltre 8.600 i morti accertati. Ecco perché non si deve abbassare la guardia. Un importante contribuito per sconfiggere la malattia potrebbe arrivare dal vaccino GSK spedito in Africa occidentale. Il farmaco, ancora in fase sperimentale, è stato prodotto in Italia, e sarà sommistrato nelle prossime settimane sulle persone a rischio.