ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Esperti europei presto in Messico per indagare sugli studenti scomparsi

Il Messico spera nell’aiuto europeo per risolvere il caso degli studenti scomparsi a Iguala, nel sude del paese. Secondo l’accordo concluso con la

Lettura in corso:

Esperti europei presto in Messico per indagare sugli studenti scomparsi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il Messico spera nell’aiuto europeo per risolvere il caso degli studenti scomparsi a Iguala, nel sude del paese. Secondo l’accordo concluso con la Commissione interamericana dei diritti umani, un gruppo di esperti internazionali potrà indagare.

Lo ha dichiarato ai nostri microfoni il sottosegretario messicano ai diritti umani Juan Manuel Gómez Robledo, in visita diplomatica a Bruxelles.

“Abbiamo proposto una lista dove ci sono diversi europei, 3 o 4 europei su una lista di dieci persone- ha detto il sottosegretario messicano – I rappresentanti delle famiglie dei dispersi hanno proposto un’altra lista. La Commissione interamericana dovrà decidere”

Gli esperti dovranno indagare sulla sorte dei 43 studenti messicani scomparsi il 26 settembre dopo una manifestazione contro le forze dell’ordine. Sarebbero stati proprio i poliziotti messicani a consegnare gli studenti ai narco-trafficanti che li avrebbero trucidati.

A conferma di questa ipotesi, è giunto il riconoscimento del DNA di uno degli studenti scomparsi, in alcuni resti ritrovati. Le famiglie pero’ sperano ancora di rivedere i giovani ancora vivi.