ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'avanzata dei paesi BRICS

Lettura in corso:

L'avanzata dei paesi BRICS

Dimensioni di testo Aa Aa

Domanda Stéphane, da Parigi:
“Nonostante la crisi i mercati emergenti sembrano reagire meglio degli altri. E’ il caso dei paesi BRICS per cui si terrà il sesto Summit in Brasile. Ma quali sono questi paesi?”

Risponde Guntram B. Wolff, Direttore del Bruegel (Brussels European and Global Economic Laboratory), think tank di Bruxelles

“ Il BRICS è un’associazione aperta di paesi come Brasile,
Russia, India, Cina e Sudafrica.
La loro dimensioni sono cresciute notevolmente negli ultimi dieci anni; il loro PIL è aumentato in modo consistente mentre il loro indice di indebitamento, così come quello dei mercati emergenti in generale, si è abbassato. Questo li differenzia dai paesi sviluppati dove invece i livelli di debito sono in aumento e anche la crescita del PIL è inferiore a prima.
Assistiamo dunque ad un vero spostamento dalle economie avanzate a quelle emergenti, attraverso i paesi BRICS che si stanno davvero rafforzando, sono economicamente più potenti delle economie avanzate.

La loro crescita è dovuta ai loro livelli di sviluppo molto diversi, stanno ancora recuperando. Questi paesi hanno ancora una popolazione molto giovane, dunque una demografia diversa, e hanno sete di crescita, posti di lavoro e nuove opportunità

L’idea del Summit dei BRICS è quella di concordare certe posizione e raggiungere un consenso interno. Questo però non è facile per questo insieme eterogeneo forse ancora di più dei paesi dell’Unione Europea. Appartengono a diversi continenti, hanno tradizione diverse e anche le loro economie sono strutturate in modo differente; tuttavia hanno ovviamente interessi comuni, per esempio: l’accesso ai mercati od il ruolo dell’energia e delle materie prime che per loro è molto più imporatante che non per molte altre economie avanzate.

Se anche voi volete fare una domanda, potete cliccare sul link qui sotto: