ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

The corner Mondiali: il Brasile contro James, Francia -Germania è derby d'Europa

Lettura in corso:

The corner Mondiali: il Brasile contro James, Francia -Germania è derby d'Europa

Dimensioni di testo Aa Aa

Siamo giunti ai quarti di finale di questa edizione e ci aspettiamo una battaglia a Fortaleza fra i padroni di casa del Brasile e la Colombia. ‘Los cafeteros’ sono un osso duro per la Seleçao. Ma prima di questo match, al Maracanà, va in scena il derby d’Europa tra Francia e Germania. C‘è aria di grande sfida a Rio.

Il derby d’Europa

La Francia non vuole sprecare l’occasione di tornare fra le magnifiche quattro del mondo. Dalla sua parte ha la tradizione favorevole di aver vinto cinque delle ultime sette sfide con la Germania, anche se ai Mondiali i tedeschi hanno avuto la meglio in due occasioni. Al Maracanà, il ct Didier Deschamps ritrova i muscoli di Sakho, che affiancherà Varane in difesa. Davanti spazio a Benzema, supportato da Griezmann, Remy e naturalmente dallo juventino Pogba.

Dal lato tedesco, il tecnico Joachim Low ha parlato di sette giocatori influenzati. Sembra pero’ pretattica, visto che tutti si sono regolarmente allenati tranne Mustafi, che con l’infortunio contro l’Algeria ha terminato il suo Mondiale. Torna arruolabile anche Podolski, out negli ottavi. Low dovrebbe confermare la formazione vincente con l’Algeria, con Lahm che tornerà a fare il laterale difensivo.

Brasile vs James
Un Paese intero con il fiato sospeso. Il match fra Brasile e Colombia rappresenta l’opportunità per i padroni di casa di tornare in semifinale dopo un’assenza di 12 anni. Il ct Scolari deve fare a meno di Luiz Gustavo, squalificato. Al suo posto, davanti alla difesa, ci sarà Paulinho. Brasile che non perde con los cafeteros da ben 23 anni e che tra le mura amiche è imbattuto in competizioni ufficiali dal 1975.

In Colombia il presidente Juan Manuel Santos ha decretato mezza giornata di festa per dare l’opportunità a tutti di seguire il match in televisione. Il ct Pekerman si affida a James Rodriguez, pichici del torneo con cinque gol e stimolato dalla sfida con Neymar, che sarà in appoggio alla punta centrale. Per questo ruolo sono in ballottaggio il cagliaritano Ibarbo e Jackson Martinez.

Brasil, paura di vincere

Il tecnico Felipe Scolari ha chiamato d’urgenza una psicologa, Regina Brandao, per cercare di aiutare la squadra, caricata di troppe pressioni e in difficoltà mentale prima dei calci di rigore negli ottavi con il Cile

200 milioni di tifosi con sogno comune: quello di vincere la Coppa del mondo fra le mura amiche. Ma il nemico principale del Brasile, oltre alla Colombia, è la paura e la tensione. Non sono passate inosservate infatti le lacrime di alcuni giocatori, come Neymar, Julio Cesar, David Luiz e Thiago Silva. La stampa parla anche di un diverbio fra Scolari e l’ex milanista, dopo il rifiuto di quest’ultimo di calciare uno dei rigori contro il Cile. Il ct,, è quindi ricorso all’aiuto di una psicologa. La dottoressa ha incontrato la squadra e lo staff tecnico, confermando di avere un rapporto costante con molti giocatori. Chissà che non serva per sollevare per la sesta volta la Coppa del mondo.

Le nostre previsioni

La redazione sportiva di Euronews è lontana dalla perfezione del Polpo Paul. Ma ci siamo buttati ugualmente nei pronostici dei primi due match di venerdi’. Potete interagire con noi attraverso i social network con l’hashtag #TheCornerScores.

Al Maracanà, la Francia vendicherà le sconfitte subite nelle edizioni del 1982 e del 1986, regolando la Germania per 2-1. Clamoroso a Fortaleza, dove la Colombia supererà per 2-1 il Brasile, eliminando i padroni di casa e grandi favoriti per la vittoria finale.

Algeria, accoglienza da eroi

L’Algeria è rientrata a casa dopo aver ottenuto il miglior risultato della sua storia al mondiale: gli ottavi di finale. Migliaia di tifosi hanno celebrato i propri beniamini per le strade di Algeri. Pensate cosa sarebbe successo se avessero vinto la Coppa, ma in fin dei conti è un applauso ampiamente meritato.

Eroi nazionali: cosi’ i giocatori dell’Algeria sono stati accolti dai propri tifosi mercoledi’ di rientro dal Brasile. Ad attendere le Fenici le piu’ alte cariche di stato, prima che gli eroi si regalassero ai tifosi di Algeri su un bus che ha fatto il giro della città. Il piu’ acclamato è stato senza alcun dubbio il commissario tecnico, Vahid Halilhodzic. Il bosniaco pero’ lascerà l’incarico per andare ad allenare il Trazbonspor. In Algeria si stanno mobilitando stampa e social network, ma il condottiero delle Fenici ha già in tasca un biglietto destinazione Turchia. Il sostituto è già designato: si tratta del francese Christian Gourcuff.