ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un viaggio nel cuore della banca–monastero piu’ potente del mondo

Lettura in corso:

Un viaggio nel cuore della banca–monastero piu’ potente del mondo

Dimensioni di testo Aa Aa

Un viaggio nel cuore della banca–monastero piu’ potente del mondo “Goldman Sachs, la banque qui dirige le monde” di Jerome Fritel è stato presentato in prima assoluta in Italia durante le giornate del premio Ilaria Alpi. Simbolo dell’avidità del mondo finanziario Goldman Sachs è molto più’ di una banca: un impero invisibile con 900 miliardi di dollari di attivi. Jerome Fritel, l’autore dei 72 minuti di filmato, ha voluto dare qualche chiave di lettura per comprendere alcune delle ragioni che hanno condotto alla crisi finanziaria, ma il risultato del lavoro ed il successo di pubblico riscontrato ha superato ogni aspettativa.

I 72 minuti di filmato ci offrono un viaggio nel cuore dell’istituto piu’ spietato della finanza, di un potere che non conosce limiti, una banca in grado di giocare con le democrazie del mondo e deciderne le sorti con un’influenza senza precedenti nelle sfere decisionali. . Il documentario ci regala numerosi momenti-verità che dimostrano con semplicità e chiarezza come i banchieri dell’istituto abbiano approfittato della crisi senza scrupoli e anzi, come l’abbiano cavalcata attraverso le testimonianze di ex dipendenti di Goldman Sachs , banchieri, politici, economisti e giornalisti che, per la prima volta, svelano il potere finanziario e politico della banca che guida il mondo.

Miracoli e misteri di una banca indistruttibile divenuto simbolo dell’avidità del mondo finanziario: i governi passano, l’istituto resta, secondo uno degli intervistati nel documentario. La banca, finora, ha sempre vinto la partita tra economia e politica. Molti dei suoi ex-collaboratori ricoprono attualmente ruoli politici di peso come Mario Draghi, l’attuale Presidente della Banca Centrale Europea. Altri nomi importanti della politica italiana hanno lavorato per Goldman Sachs, come Mario Monti e Romano Prodi. Piu’ ricca dell’Arabia Saudita, piu’ potente di Obama, piu’ omertosa della mafia, la banca è stata fondata nel 1869 a New York dal tedesco Marcus Goldman che poi si associerà con il genero Samuel Sachs.