ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vacanze nei campi estivi

Lettura in corso:

Vacanze nei campi estivi

Dimensioni di testo Aa Aa

I campi estivi sono una tradizione diffusa in molti Paesi. Per i ragazzi rappresentano un’occasione di socializzazione e divertimento, ma anche di formazione al di fuori delle mura scolastiche.

Piccoli detective del Giurassico

A piedi delle Montagne Rocciose, negli Stati Uniti, il campo estivo di Dinosaur Ridge offre ai bambini un’opportunità unica di fare un tuffo nel passato, seguendo le orme dei dinosauri.

Le gite sul sito archeologico, la scoperta dei fossili, le attività nei laboratori, le visite al museo uniscono l’avventura al divertimento.

Per maggiori informazioni:
http://www.dinoridge.org/discoveries.html

I campi di Libera nelle terre confiscate alla mafia

A Castelvolturno, in provincia di Caserta, in quella che era una proprietà del potente boss della Camorra Michele Zaza, oggi c‘è un caseificio dove si produce la mozzarella di bufala più buona del mondo perché, dicono, ha in più il sapore della legalità.

Siamo nelle “Terre di don Peppe Diana”, dal nome del prete assassinato dalla Camorra nel 1994 nella sua chiesa a Casal di Principe, per il suo strenuo impegno contro il crimine organizzato.

Ogni estate Libera, l’associazione fondata da don Luigi Ciotti nel 1995 per combattere le mafie e promuovere una cittadinanza attiva e responsabile, offre ai ragazzi la possibilità di partecipare a campi estivi nelle proprietà confiscate ai boss.

Nei beni restituiti alla collettività, dal Piemonte alla Sicilia, alcune cooperative lavorano per produrre vino, olio, pasta e altri prodotti locali sotto il marchio di “Libera Terra”.

Per maggiori informazioni: http://www.libera.it

Piccoli cosacchi crescono

Čerkasy, Ucraina: siamo nelle terre dei cosacchi. I giovani partecipanti di questo campo estivo hanno la possibilità di vestire i panni di queste genti slave che, tra il XIV e il XVIII secolo, giocarono un ruolo centrale nella storia dell’Ucraina e della Russia.

Tutto è stato ricostruito alla perfezione, gli abiti, le tende e persino le barche. L’obiettivo è quello di far praticare ai ragazzi dello sport all’aria aperta, coniugando l’esigenza di educare e far scoprire le antiche tradizioni.