PUBBLICITÀ

Contenuto pubblicitario

 Azerbaijan Tourism Board
Il termine "Partner Content" viene utilizzato per descrivere il contenuto del marchio che viene pagato e controllato dall'inserzionista piuttosto che dal team editoriale di Euronews. Questo contenuto è prodotto dai dipartimenti commerciali e non coinvolge lo staff editoriale di Euronews o i giornalisti della redazione. Il partner finanziatore ha il controllo degli argomenti, del contenuto e dell'approvazione finale in collaborazione con il dipartimento di produzione commerciale di Euronews.
Contenuto pubblicitario
Il termine "Partner Content" viene utilizzato per descrivere il contenuto del marchio che viene pagato e controllato dall'inserzionista piuttosto che dal team editoriale di Euronews. Questo contenuto è prodotto dai dipartimenti commerciali e non coinvolge lo staff editoriale di Euronews o i giornalisti della redazione. Il partner finanziatore ha il controllo degli argomenti, del contenuto e dell'approvazione finale in collaborazione con il dipartimento di produzione commerciale di Euronews.
Azerbaijan Tourism Board

Esplorando le montagne innevate dell'Azerbaijan

Monte Shahdag
Monte Shahdag   -  Diritti d'autore  Ente del Turismo dell'Azerbaigian

All'estremità orientale delle montagne del Caucaso, vicino al Mar Caspio, si trova uno dei segreti meglio custoditi dell'Eurasia: i pendii innevati e i panorami mozzafiato delle stazioni sciistiche dell'Azerbaigian.

Per una fuga invernale diversa, le strutture all'avanguardia e le ricche esperienze culturali della regione sono imbattibili. La stagione sciistica dura normalmente da dicembre a marzo, ma c'è molto da vedere e da fare anche negli altri mesi. C'è qualcosa per ogni interesse e per ogni stagione: non solo sci, ma anche racchette da neve, equitazione, slittino, parapendio, escursioni e, alla fine della giornata, un assaggio della cucina regionale.

PUBBLICITÀ

Gli investimenti fatti dall'Azerbaigian nelle infrastrutture turistiche hanno reso il Paese più accessibile che mai. Anche se vengono aperte sempre nuove strutture, le principali stazioni sciistiche sono Shahdag, Tufandag e Agbulag; tutte e tre offrono una serie di attività e paesaggi innevati incontaminati.

La più grande stazione sciistica del Caucaso è lo Shahdag Mountain Resort, adatto a tutti i livelli, dai principianti assoluti agli sciatori più intrepidi, che hanno a disposizione oltre 30 chilometri di piste.

A circa tre ore di auto da Baku, a circa 2.500 metri di altezza, Shahdag offre una serie di attività sia in estate che in inverno, oltre a diversi hotel estremamente accoglienti.

Tra questi, il Park Chalet, con piscina coperta, palestra e sauna, oppure le camere confortevoli del lussuoso hotel Pik Palace, con piscina esterna riscaldata e spa. Entrambi offrono camere spaziose ed eleganti, con una vista mozzafiato sulle montagne.

Le scuole di sci di Shahdag hanno piste e istruttori per ogni livello di abilità, ma l'offerta è ampia anche per i non sciatori. Nei mesi invernali sono disponibili motoslitte, escursioni con le racchette da neve e gite in trottinette, mentre parapendio, equitazione, tiro con l'arco e gite in funivia sono disponibili tutto l'anno. Una delle attrazioni preferite è l'Alpine Coaster, una corsa adrenalinica che combina montagne russe e slittini, raggiungendo velocità di 42 chilometri all'ora.

PUBBLICITÀ

Anche il vicino villaggio di Laza merita una visita, non da ultimo per le spettacolari cascate, utilizzate per le scalate sul ghiaccio in inverno quando sono ghiacciate.

Stazione sciistica di Tufandag
Stazione sciistica di Tufandag© Ente del Turismo dell'Azerbaigian

Anche Tufandag, sull'altro versante del vasto monte Shahdag, offre un perfetto mix di avventura, natura e cultura. I suoi pendii immacolati offrono 15 chilometri di piste per snowboarder e sciatori, mentre la scuola in loco offre ampie piste per principianti.

A breve distanza dall'aeroporto internazionale di Gabala, il Tufandag Mountain Resort è comodo anche per visitare la stessa Gabala, dove i turisti possono ammirare le antiche mura della fortezza di quello che un tempo era un importante snodo commerciale lungo la Via della Seta. Un vicino museo illustra la storia della regione e i suoi reperti archeologici.

A circa un'ora di auto a sud di Gabala si trova il vasto Parco Nazionale di Shahdag, un paradiso dell'ecoturismo dove gli escursionisti possono ammirare la ricchezza della flora e fauna locale, con la possibilità di avvistare linci, caprioli, cinghiali, sciacalli e persino orsi bruni o aquile reali.

A ovest, separato dal resto dell'Azerbaigian, si trova il Nakhchivan. Qui i turisti troveranno il villaggio di Agbulag, sede della più recente stazione sciistica dell'Azerbaigian.

Arroccato a 2.000 metri sul livello del mare nelle montagne del Piccolo Caucaso, l'Agbulag Ski Center gode di condizioni perfette per tutti i tipi di attività sulla neve, con strutture di altissimo livello.

La scuola di sci ha istruttori esperti sia per i principianti che per i più esperti e per le famiglie ci sono campi da gioco e parchi di divertimento.

Con un hotel da 38 camere e tre cottage in affitto, Agbulag ha tutto ciò di cui un visitatore può avere bisogno, ma per chi desidera una giornata fuori porta, la città di Nakhchivan è ad appena un'ora di macchina. Nakhchivan ospita molti monumenti maestosi, come il Palazzo orientale dei Khan, costruito nel XVIII secolo e ora museo.

Altrettanto imperdibile è il Mausoleo di Noè, che esiste in varie incarnazioni dal IV millennio a.C. Si dice che la fenditura della cima del vicino Monte Ilandag si sia formata quando l'arca di Noè l'ha attraversata e si pensa che Noè stesso abbia vissuto e sia morto qui.

Con motivi geometrici di mattoni rossi e piastrelle turchesi, segue un disegno architettonico simile (la cosiddetta "scuola di Nakhchivan") a quello del vicino Mausoleo di Momine Khatin, del XII secolo, uno dei monumenti più affascinanti dell'Azerbaigian.

PUBBLICITÀ

Queste località non offrono solo lo sci. Ognuna di esse offre una serie di attrazioni che arricchiscono qualsiasi vacanza. C'è però una cosa che hanno in comune e questa è l'opportunità di sperimentare l'ospitalità locale.

Gli azeri considerano un dovere trattare i loro ospiti con infinita cura. Dopo una giornata trascorsa sulle piste, una tazza di tè caldo e aromatico con deliziosi dolcetti sarà un piacere immenso.

PUBBLICITÀ