PUBBLICITÀ

Contenuto pubblicitario

 Andalucia
Il termine "Partner Content" viene utilizzato per descrivere il contenuto del marchio che viene pagato e controllato dall'inserzionista piuttosto che dal team editoriale di Euronews. Questo contenuto è prodotto dai dipartimenti commerciali e non coinvolge lo staff editoriale di Euronews o i giornalisti della redazione. Il partner finanziatore ha il controllo degli argomenti, del contenuto e dell'approvazione finale in collaborazione con il dipartimento di produzione commerciale di Euronews.
Contenuto pubblicitario
Il termine "Partner Content" viene utilizzato per descrivere il contenuto del marchio che viene pagato e controllato dall'inserzionista piuttosto che dal team editoriale di Euronews. Questo contenuto è prodotto dai dipartimenti commerciali e non coinvolge lo staff editoriale di Euronews o i giornalisti della redazione. Il partner finanziatore ha il controllo degli argomenti, del contenuto e dell'approvazione finale in collaborazione con il dipartimento di produzione commerciale di Euronews.
Andalucia

CORDOVA, la città che vive

CORDOVA, la città che vive
Diritti d'autore 
Per scoprire Cordova e i molti altri gioielli della regione, l’Andalusia offre a tutti i viaggiatori non residenti un’assicurazione gratuita contro il Covid per i soggiorni in tutte le strutture regolamentate nel periodo compreso tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2021.

Protetta dai pendii della Sierra Morena, Cordova è una città saggia e stoica come poche altre. Le sue antiche origini, seguite e accompagnate da una straordinaria mescolanza di culture, l’hanno resa un luogo davvero unico, al crocevia della storia. Situata sulle rive del Guadalquivir, la città si è accomodata a metà strada tra montagne, vallate e campagna.

Nel corso della sua lunga esistenza, conquistò una posizione di grande rilievo, divenendo una delle città più importanti del mondo, eguagliando giganti come Roma, Costantinopoli, Damasco o Bagdad. L’eccezionale eredità che questo grandioso passato ha lasciato a Cordova, gravita attorno alla Moschea, uno dei più importanti monumenti islamici presenti in occidente e di singolare bellezza, e allo splendido labirinto di vicoli del quartiere ebraico. La preziosa eredità, tuttavia, oltrepassa i confini di queste zone per estendersi a tutta la città, con un elenco favoloso di monumenti aggiunti dalle diverse civiltà che l’hanno attraversata. Molti sono stati riconosciuti siti del Patrimonio Mondiale e Cordova è la città europea con il maggior numero di inserimenti nella lista dell’UNESCO, seconda solo a Pechino.

PUBBLICITÀ
© Turismo Andaluz

I monumenti colpiscono per la varietà di culture e influenze che li caratterizzano, un ponte romano e un tempio, i cancelli e le mura omayyadi, la Sinagoga e il Convento de La Merced, testimoniano tutti diverse religioni ed epoche della città e degli abitanti che si sono succeduti. L’esempio più eclatante e rinomato a livello mondiale di tale connubio è la Grande Moschea-Cattedrale, localmente nota come la Mezquita. Edificata in varie fasi dello stile Omeya, la moschea fu successivamente ampliata con una struttura cristiana di influenza gotica, rinascimentale e barocca.

Nel centro storico, edifici monumentali troneggiano su strade strette e ampie piazze. L’Alcázar dei re cristiani, inizialmente una fortezza difensiva e poi residenza dei regnanti cattolici, è uno degli edifici più famosi di tutta la Spagna. Il suo giardino variopinto è molto amato dai visitatori. La passione di Cordova per i patios, i cortili interni, raggiunge il suo apice nel Palazzo di Viana. Il Palazzo del XIV secolo, tuttora ben conservato, si trova nella parte settentrionale del centro storico ed è noto anche come il “museo dei cortili interni”, poiché ne racchiude ben dodici.

© Turismo Andaluz

Seguendo il corso d’acqua del centro si giunge a un complesso fluviale formato dalla Torre Calahorra, una vecchia torre difensiva che oggi ospita il Museo di Al-Andalus e i Sotos de la Albolafia, una serie di mulini sul fiume Guadalquivir.

Uscire dal centro storico non significa esaurire i luoghi di interesse. Nei dintorni di Cordova si trovano meraviglie come i resti di Medina Azahara, splendido sito archeologico dell’epoca di Al-Andalus. Questa città-palazzo, che avrebbe più di mille anni, è un importante simbolo dello sfarzo e del lusso del califfato. Ma non è ancora tutto. Annidato tra le montagne, il Monastero di San Jerónimo de Valparaíso e le sue Cappelle sono il luogo ideale per rilassarsi.

© Turismo Andaluz

I vicoli e le piazza di Cordova pullulano di arte e storie, ma la città è riconosciuta dall’UNESCO anche per la sua “Fiesta del los Patios”. Per questo concorso che avviene nel mese di maggio, gli abitanti aprono i loro cortili interni singolari e pieni di colore, e viene scelto il più bello. L’evento ha una tale importanza che nel 2012 gli è stato conferito il titolo di Patrimonio Culturale Immateriale.

PUBBLICITÀ

Con tutti i suoi siti di interesse, Cordova è soprattutto una “città che vive”, con persone e istituzioni che hanno un impegno verso la loro vita culturale. L’animo della città si nasconde nei profondi recessi del suo labirinto urbano, nel silenzio delle strade e dei patios, per rivelarsi solo a chi la vuole ascoltare. Come direbbe un poeta: “Si capisce che su questa terra, il cuore e la memoria saranno per sempre legati tra loro”.

PUBBLICITÀ