PUBBLICITÀ

Contenuto pubblicitario

 Xinhuanet
Il termine "Partner Content" viene utilizzato per descrivere il contenuto del marchio che viene pagato e controllato dall'inserzionista piuttosto che dal team editoriale di Euronews. Questo contenuto è prodotto dai dipartimenti commerciali e non coinvolge lo staff editoriale di Euronews o i giornalisti della redazione. Il partner finanziatore ha il controllo degli argomenti, del contenuto e dell'approvazione finale in collaborazione con il dipartimento di produzione commerciale di Euronews.
Contenuto pubblicitario
Il termine "Partner Content" viene utilizzato per descrivere il contenuto del marchio che viene pagato e controllato dall'inserzionista piuttosto che dal team editoriale di Euronews. Questo contenuto è prodotto dai dipartimenti commerciali e non coinvolge lo staff editoriale di Euronews o i giornalisti della redazione. Il partner finanziatore ha il controllo degli argomenti, del contenuto e dell'approvazione finale in collaborazione con il dipartimento di produzione commerciale di Euronews.
Xinhuanet

Arte e tecnologia: talenti cinesi che affascinano l’Europa

©
©   -  Diritti d'autore  Xinhuanet

I buoni rapporti tra Paesi avvicinano le popolazioni e creano le condizioni necessarie per generare successo. La collaborazione tra Europa e Cina è un ottimo esempio di come sia possibile prosperare se ci sono i presupposti per mettere a frutto il proprio talento.

Musica, tecnologia e giardinaggio sono solo alcuni dei settori in cui i cittadini cinesi hanno dimostrato il proprio talento in Europa.

PUBBLICITÀ

L'agenzia di stampa Xinhuanet ha incontrato molti di questi artisti e imprenditori e oggi scopriamo quattro di queste storie di successo.

Guo Gan, il maestro di erhu che fa conoscere la musica tradizionale

Guo Gan è un musicista che vive a Parigi. Figlio di un insegnante di erhu, si è trasferito in Francia per studiare ed è presto diventato un artista famoso, suonando dal vivo a migliaia di concerti ed esibendosi in spettacoli nella televisione francese. Attraverso la sua arte, contribuisce a diffondere la musica tradizionale cinese in Europa e in tutto il mondo.

Ascolta Guo Gan che racconta la sua storia e parla con passione della sua arte nel video qui sotto:

Cheng Lan, il dirigente nel campo delle telecomunicazioni che fonde le culture aziendali

Cheng Lan è arrivata in Francia a 15 anni. Da subito, si è dimostrata una studentessa eccellente imparando il francese da sola per superare la barriera linguistica ed essere accettata alla prestigiosa École centrale d'électronique. È poi stata assunta da France Télécom e ha fatto progressi con avanzamenti di carriera all’interno della compagnia. Ora lavora per Longi, un'azienda attiva nel campo della tecnologia ecologica, dove ha il compito di fondere le culture e creare un ponte per lo sviluppo tra Europa e Cina.

Ascolta la storia di Cheng Lan e scopri come ha superato tutte le sfide per raggiungere il successo nel video qui sotto:

PUBBLICITÀ

Le Jardin Yili: il giardinaggio cinese nella periferia parigina

Shi Qiaofang si è trasferita in Francia nel 1989 per studiare alla Scuola nazionale di architettura di Versailles. Dopo la laurea, ha visto un'opportunità nel settore dei bonsai all’interno del mercato europeo e ha acquistato un terreno. Il suo giardino ora è immenso, si estende per 10.000 mq ed è un meraviglioso esempio di giardinaggio cinese.

Ascolta i proprietari del Jardin Yili che parlano delle sfide che hanno affrontato e dei loro successi nel video qui sotto:

Peng Jingxuan, la musicista che suona il guzheng per le strade

Peng Jingxuan attualmente studia in Francia e si sta specializzando in musicologia. Ha capito che il guzheng era lo strumento che avrebbe suonato quando era ancora una bambina. Adesso lo suona per le strade francesi e le sue esibizioni energetiche e appassionate sono diventate virali sui social media. Grazie ai video, è stata notata da famosi compositori e musicisti come Lang Lang, che le hanno proposto delle collaborazioni.

Scopri il viaggio di Peng Jingxuan e il suo grande talento nel video qui sotto:

PUBBLICITÀ