This content is not available in your region

Uccise la madre perché cantava, era incapace intendere e volere

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Le conclusioni della perizia psichiatrica disposta dal gip
Le conclusioni della perizia psichiatrica disposta dal gip

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MONZA</span>, 05 <span class="caps">OTT</span> – La perizia psichiatrica disposta dal<br /> Tribunale di Monza ha definito “totalmente incapace di intendere<br /> e volere al momento dei fatti” Davide Garzia, il 24enne che lo<br /> scorso 21 aprile ha brutalmente ucciso la madre, Fabiola<br /> Colnaghi, 58 anni, nella loro abitazione di Aicurzio (Monza). Lo<br /> rende noto l’avvocato Renata D’Amico, legale difensore di<br /> Garzia. Incaricato dal gip di Monza di relazionare sulle condizioni<br /> psichiche del giovane che, quel pomeriggio, aggredì la madre a<br /> calci e pugni “perché cantava”, per poi tagliarle i capelli e<br /> cospargerla di candeggina, è stato il professor Marco Lagazzi.<br /> La revoca della misura detentiva a fronte di un collocamento in<br /> una struttura psichiatrica e il possibile proscioglimento,<br /> saranno oggetto della prossima udienza. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.