Bomba d'acqua nel Bresciano: sindaco, 'qui è il disastro'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Torrente esondato, ferrovia interrotta, 40 evacuati, 3 feriti
Torrente esondato, ferrovia interrotta, 40 evacuati, 3 feriti

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BRESCIA</span>, 28 <span class="caps">LUG</span> – Strada statale e ferrovia chiusa<br /> per tutta la notte, acqua e fango ovunque. Questo lo scenario<br /> nei paesi dell’Alta Vallecamonica nel Bresciano colpiti dal<br /> maltempo e dall’esondazione del torrente Re che ha coinvolto<br /> Braone e Niardo. Quaranta persone sono state evacuate per<br /> questioni di sicurezza e a causa dell’odore di gas avvertito nel<br /> momento più intenso della bomba d’acqua che ha colpito la<br /> Vallecamonica. Tre i feriti non gravi. “A mezzanotte dopo un’ora<br /> di pioggia intensa abbiamo sentito un grande frastuono sembrava<br /> un terremoto: era il torrente esondato. Ora qui è un disastro”<br /> ha detto Carlo Sacristani, sindaco di Niardo. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.