Indagine gestione demanio marittimo, arrestata sindaca Terracina

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Tra indagati anche eurodeputato Fdi Procaccini
Tra indagati anche eurodeputato Fdi Procaccini

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 19 <span class="caps">LUG</span> – Il sindaco di Terracina (Latina),<br /> Roberta Tintari, è stata arrestata oggi nell’ambito di una<br /> operazione dei carabinieri. Nei suoi confronti l’accusa è di<br /> corruzione. In base a quanto si apprende sono stati raggiunti da<br /> misure cautelari, tra gli altri, anche il presidente del<br /> Consiglio Comunale e due assessori. Sono complessivamente cinque gli arresti effettuati dai<br /> carabinieri e dalla Capitaneria di Porto. L’indagine è<br /> coordinata dalla Procura di Latina riguarda il settore del<br /> demanio marittimo. In particolare alla Tintari sono contestati i<br /> reati di turbata libertà degli incanti e falso in relazione alla<br /> gestione dell’arenile comunale. I fatti risalgono al 2019 e nel<br /> procedimento è coinvolto anche il vicesindaco Pierpaolo<br /> Marcuzzi, già raggiunto da misura cautelare nel gennaio scorso.<br /> Tra le persone indagate c‘è anche l’eurodeputato di Fratelli<br /> d’Italia Nicola Procaccini. Nei confronti del parlamentare le<br /> accuse sono di induzione indebita a dare o promettere utilità e<br /> turbata libertà degli incanti. Procaccini è stato sindaco di<br /> Terracina tra il 2011 e il 2015 e tra il 2016 e il 2019.<br /> Complessivamente sono cinquanta le persone finite nel registro<br /> degli indagati in una indagine che riguarda la gestione del<br /> demanio pubblico e in particolare gli appalti sulla gestione<br /> delle spiagge. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.