This content is not available in your region

Ricostruito il primo carro armato italiano, progettato nel 1916

Access to the comments Commenti
Di ANSA
La replica del Fiat 2000 sarà presentata sabato a Militalia
La replica del Fiat 2000 sarà presentata sabato a Militalia

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 05 <span class="caps">MAG</span> – Ad oltre un secolo dal progetto<br /> originale, tornerà in vita il primo carro armato italiano. Il<br /> cingolato, progettato nel 1916 e costruito in soli due<br /> esemplari, sarà presentato sabato al Parco Esposizioni di<br /> Novegro, alle porte di Milano, in occasione di Militalia, raduno<br /> di appassionati di militaria e di collezionismo in Italia. A<br /> realizzare la replica del Fiat 2000 è stata l’Associazione<br /> Nazionale Carristi d’Italia, gli appassionati restauratori di<br /> veicoli militari d’epoca del “Raggruppamento Spa” e<br /> l’Associazione “Cultori della Storia delle Forze Armate”. Progettato nel 1916 dagli ingegneri Giulio Cesare Cappa e<br /> Carlo Cavalli e costruito in soli due esemplari tra il 1917 e il<br /> 1918, il Fiat 2000 presentava tre notevoli innovazioni: una<br /> torretta girevole che consentiva al cannone di cui era dotata di<br /> fare fuoco sull’intero arco dei 360°; la separazione del vano<br /> motore da quello dell’equipaggio, accorgimento essenziale per<br /> evitare che i gas di scarico del propulsore potessero asfissiare<br /> gli uomini dell’equipaggio; un sistema di aspirazione dei gas di<br /> sparo. Ne furono prodotti soltanto due esemplari perché la fine<br /> della guerra, il 4 novembre 1918, pose fine all’idea di produrlo<br /> in serie. Di questi due Fiat 2000 si sono purtroppo perse le<br /> tracce: uno, impiegato in Libia contro i ribelli arabi nella<br /> zona di Misurata fu poi abbandonato fra le sabbie africane. Il<br /> secondo carro, rimasto in Patria, diventò un monumento nella<br /> caserma Corrado Mazzoni di Bologna, sede del 3º Reggimento<br /> fanteria carrista, ma poi anche questo sparì, forse durante la<br /> guerra, per ricavarne prezioso metallo. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.