This content is not available in your region

Strage Viareggio: Pg chiede 6 anni e 9 mesi per Moretti

Access to the comments Commenti
Di ANSA
In appello bis a Firenze. Manager viene da condanna a 7 anni
In appello bis a Firenze. Manager viene da condanna a 7 anni

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">FIRENZE</span>, 28 <span class="caps">APR</span> – È di 6 anni e 9 mesi la condanna<br /> chiesta dall’accusa per l’ex ad di Fs e Rfi Mauro Moretti nel<br /> processo di appello bis per la strage di Viareggio (Lucca). Nel<br /> primo appello Moretti, che a differenza di quanto fatto in<br /> questo procedimento aveva rinunciato alla prescrizione, fu<br /> condannato a 7 anni, conferma del primo grado. A seguito della<br /> decisione di non rinunciare alla prescrizione è caduta a carico<br /> di Moretti, oggi presente in aula, l’accusa di omicidio colposo<br /> plurimo, mentre restano in piedi quelle di disastro ferroviario,<br /> incendio colposo e lesioni colpose. Chiesta la condanna a 5 anni<br /> e 9 mesi per l’ex ad Rfi Michele Elia. Altre richieste di condanna sono state fatte dal pg Sergio<br /> Affronte, da 3 anni e 6 mesi fino a 8 anni e 2 mesi per 10 tra<br /> manager italiani e dirigenti delle società tedesche e austriache<br /> del trasporto ferroviario coinolvti nel processo. La loro pena è<br /> stata ricalcolata dalla procura generale scorporando la parte<br /> relativa all’accusa di omicidio colposo plurimo, dichiarata<br /> prescritta con sentenza della Cassazione per il venir meno<br /> dell’aggravante della violazione delle norme sulla sicurezza sul<br /> lavoro. Queste nel dettaglio le richieste: 6 anni e 6 mesi per<br /> Uwe Kriebel, Andreas Schroter e Helmut Brodel (condannati a 6<br /> anni e 10 mesi nel primo appello); 8 anni e 2 mesi per Peter<br /> Linowsky e Rainer Kogelheide (8 anni e 8 mesi nel primo<br /> appello); 7 anni e 4 mesi per Roman Mayer e Johannes Mansbart; 3<br /> anni e 6 mesi per Paolo Pizzadini e Daniele Gobbi Frattini; 5<br /> anni e 6 mesi per l’ex ad Trenitalia Vincenzo Soprano<br /> (condannato a 6 anni nel primo processo di appello), accusato di<br /> aver noleggiato e usato i carri merci tedeschi omettendo tra<br /> l’altro di far verificare l’avvenuta esecuzione dei controlli. Il pm Salvatore Giannino inoltre ha chiesto 6 anni e 9 mesi<br /> di reclusione per Joachim Lehmann, imputato in qualità di<br /> supervisore dell’Officina Jugenthal. Prossima udienza, con discussione delle parti civili, il 5<br /> maggio. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.