This content is not available in your region

Appello tre organizzazioni, supportare scienziati a rischio

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Unesco-Twas, InterAcademy Partnership e Intern.Science Council
Unesco-Twas, InterAcademy Partnership e Intern.Science Council

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TRIESTE</span>, 20 <span class="caps">APR</span> – “Supportare scienziati a rischio,<br /> migranti e rifugiati: un appello all’azione”, esortando<br /> università, accademie scientifiche, governi, gruppi di<br /> scienziati organizzazioni non governative, internazionali, a<br /> firmare il documento. E’ l’appello che lanceranno stamani tre<br /> organismi internazionali (due con sede a Trieste) The World<br /> Academy of Sciences (<span class="caps">UNESCO</span>-<span class="caps">TWAS</span>), InterAcademy Partnership<br /> (<span class="caps">IAP</span>) e International Science Council (<span class="caps">ISC</span>) (sede a Parigi), con<br /> una dichiarazione congiunta diffusa con un evento live (https://<br /> scienceinexile.org/) per l’iniziativa Science in Exile, che<br /> supporta scienziati in fuga da paesi in guerra e con instabilità<br /> politica. Per l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati<br /> (<span class="caps">UNHCR</span>), nel mondo nel 2021 sono state più di 84 milioni le<br /> persone costrette ad abbandonare il proprio paese, fra queste<br /> moltissimi scienziati, medici, ingegneri, studiosi con<br /> formazione tecnica avanzata. Persone che sono “un’inestimabile<br /> risorsa per la comunità scientifica mondiale, depositari di<br /> conoscenze, sistemi e dati scientifici la cui perdita ha<br /> conseguenze gravi per il mondo scientifico e per la società nel<br /> suo insieme”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.