This content is not available in your region

'Ndrangheta:favoreggiamento boss durante latitanza,8 arresti

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Operazione Squadra mobile Reggio, 6 sono parenti Giuseppe Pelle
Operazione Squadra mobile Reggio, 6 sono parenti Giuseppe Pelle

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">REGGIO</span> <span class="caps">CALABRIA</span>, 10 <span class="caps">MAR</span> – Otto persone sono state<br /> arrestate dalla Squadra mobile di Reggio Calabria con l’accusa<br /> di avere favorito la latitanza del boss della ‘ndrangheta<br /> Giuseppe Pelle, detto “Gambazza”, considerato uno dei presunti<br /> capi dell’omonima cosca di San Luca. Sei degli arrestati sono<br /> familiari di Pelle, accusati di averlo aiutato a sottrarsi<br /> all’esecuzione di un ordine di carcerazione in base al quale<br /> doveva scontare una pena residua di 2 anni e 5 mesi in relazione<br /> ad una condanna definitiva per associazione mafiosa. Gli altri<br /> due coinvolti nell’operazione non sono parenti del boss, ma<br /> sarebbero stati, comunque, suoi fiancheggiatori.<br /> L’operazione condotta dalla Polizia è stata denominata<br /> “Defender”, dal nome del fuoristrada a bordo del quale Giuseppe<br /> Pelle, durante la latitanza, veniva accompagnato nel covo di<br /> Condofuri in cui aveva trovato rifugio e dove è stato arrestato<br /> il 6 aprile del 2018 dalla stessa Squadra mobile di Reggio<br /> Calabria e dallo Sco. Le ordinanze di custodia cautelare<br /> eseguite nell’ambito dell’operazione sono state emesse dal Gip<br /> distrettuale di Reggio Calabria su richiesta del Procuratore<br /> della Repubblica, Giovanni Bombardieri, e del Procuratore<br /> aggiunto, Giuseppe Lombardo. La detenzione in carcere é stata<br /> disposta per la moglie, Marianna Barbaro, di 55 anni, e due<br /> figli di Pelle, Antonio, di 35 anni, e Francesco, di 31; per il<br /> genero, Giuseppe Barbaro, di 36, e per il nipote Antonio Pelle,<br /> anche lui di 36 anni. Ad un’altra figlia di Pelle, invece,<br /> Elisa, di 35 anni, sono stati concessi i domiciliari. Arrestati<br /> e condotti in carcere anche Giuseppe Morabito di 51 anni, e<br /> Girolamo Romeo di 43, che, secondo l’accusa, avevano messo a<br /> disposizione l’immobile in cui Pelle ha trascorso la sua<br /> latitanza. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.