This content is not available in your region

Da Ue 250 mln per bonifica Malagrotta, "pronta entro 2025"

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Regione Lazio-Campidoglio, lì grande parco e aree attrezzate
Regione Lazio-Campidoglio, lì grande parco e aree attrezzate

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 26 <span class="caps">GEN</span> – Sono stati stanziati i 250 milioni di<br /> fondi europei per bonificare il sito della ex discarica di<br /> Malagrotta, a Roma. Lo rende noto il presidente della<br /> Commissione Ecomafie, Stefano Vignaroli secondo cui “è<br /> finalmente un passo concreto per salvaguardare cittadini,<br /> ambiente e salute”. Vignaroli ricorda che si tratta della “più<br /> grande discarica d’Europa, chiusa nel 2013 dal sindaco Marino,<br /> ma mai bonificata, come prevedeva e prevede tutt’oggi la<br /> legislazione in materia di discariche. Un vero e proprio<br /> ecomostro”. L’accordo tra Governo, Regione Lazio e Comune di Roma ha<br /> permesso di avviare le procedure per le operazioni di capping<br /> della discarica di Malagrotta, fanno sapere da Regione e<br /> Campidoglio. “La conclusione degli interventi e la rigenerazione<br /> dell’area” è prevista “entro il 2025” dichiara Massimiliano<br /> Valeriani, assessore al Ciclo dei Rifiuti della Regione Lazio. “Avvieremo da subito un percorso di confronto con i Municipi<br /> interessati e con i residenti della Valle Galeria per costruire<br /> insieme a loro un programma di interventi per la realizzazione<br /> di un grande parco e di aree attrezzate, per fare in modo che<br /> quella che per decenni ha rappresentato un grave vulnus<br /> ambientale diventi una nuova opportunità per la riqualificazione<br /> di questo territorio” aggiunge Sabrina Alfonsi, Assessore<br /> all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti del Comune di<br /> Roma. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.