Mafia: Palermo ricorda Piersanti Mattarella 42 anni dopo

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Cerimonia sul luogo dell'agguato con i figli e le autorità
Cerimonia sul luogo dell'agguato con i figli e le autorità

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">PALERMO</span>, 06 <span class="caps">GEN</span> – A 42 anni dal delitto è stato<br /> ricordato stamattina a Palermo l’ex presidente della Regione<br /> Piersanti Mattarella, fratello del presidente della Repubblica<br /> Sergio, ucciso il 6 gennaio del 1980. Alle 9 il momento di<br /> silenzio sul luogo dell’agguato, in via Libertà dove sono state<br /> deposte alcune corone di fiori. Tra i presenti alla cerimonia i<br /> figli di Piersanti Mattarella, Bernardo e Maria, il prefetto<br /> Giuseppe Forlani, il sindaco Leoluca Orlando, il presidente<br /> dell’Ars Gianfranco Miccichè, il vicepresidente della Regione<br /> Gaetano Armao, magistrati, forze dell’ordine ed esponenti<br /> politici. “Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la<br /> corsa, ho conservato la fede”, è impresso sul muro davanti al<br /> luogo del delitto. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.