ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aquarius: a bordo scarseggiano i viveri

Lettura in corso:

Aquarius: a bordo scarseggiano i viveri

Dimensioni di testo Aa Aa

Il racconto odierno, in esclusiva, della nostra giornalista Anelise Borges a bordo di Acquarius.

“La nave si è fermata ancora una volta per i rifornimenti. Sono stati consegnati frutta e altri prodotti alimentari per aiutare le persone a bordo. "Ieri abbiamo sollecitato le autorità a inviarci cibo e altri generi di prima necessità”, sottolinea Aloys Vimard, coordinatore di MSF. “Ci sono stati consegnati prima di lasciare la coste della Sicilia. Ci sono stati dati arance, barrette di cereali e pane. Siamo contenti di aver ricevuto del cibo, ma non è quello che avevamo chiesto perché pane e cereali non sono sufficienti per nutrire una persona per un giorno. Cercheremo di utilizzarli con il resto dei generi alimentari che abbiamo ancora come scorta."

"Una sosta che allunga il viaggio. Ci vorranno almeno 4 giorni, secondo SOS Mediterranee e secondo il capitano, per raggiungere la Spagna anche a causa delle condizioni meteo. Ci aspettiamo un peggioramento delle condizioni del tempo, il vento si è fatto più forte nelle ultime ore e potremmo aver bisogno di rallentare il ritmo di navigazione. Attualmente stiamo viaggiando a 8 nodi.

La situazione a bordo è relativamente calma, le persone sono pazienti, siamo in grado di prenderci cura di alcuni bisogni primari. Sono stati consegnati dentifricio e spazzolino da denti. Alcuni di loro sono riusciti anche a farsi una doccia e cambiarsi i vestiti. Naturalmente questo gioca un ruolo importante nel benessere delle persone qui a bordo.

Attualmente due navi italiane stanno scortando l'Acquarius in questo viaggio verso il porto spagnolo di Valencia.”