ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parigi: immersi nell'arte di Klimt in una ex fonderia

Lettura in corso:

Parigi: immersi nell'arte di Klimt in una ex fonderia

Dimensioni di testo Aa Aa

L'oro e il rosso, l'arte fortemente simbolica, gli inconfondibili elementi decorativi, i volti iconici delle donne, che amò molto. A Parigi all'Atelier des Lumières è possibile immergersi nell'arte di Gustav Klimt, artista viennese tra i più popolari artisti del 900.

Nella ex fonderia recuperata e ora dedicata all'arte, grazie a 140 videoproiettori, il visitatore, cullato dalla musica dell'Austria del diciannovesimo secolo, può letteralmente entrare nel mondo di Klimt e godere, grazie alle grandi proiezioni su schermo, dei più piccoli dettagli dei suoi capolavori.

Michael Couzigou, direttore di The Atelier des Lumières, dice: "Raccontiamo il progredire del lavoro di Gustav Klimt. Dai suoi inizi a Vienna, dove è un giovane pittore di art-deco, poi lentamente fino alla Secessione quando Klimt vuole emanciparsi dall'accademia artistica e quando vuole creare il proprio movimento; dopo andiamo più avanti verso il Simbolismo, verso l'Art Nouveau ed è così che seguiamo l'evoluzione dell'arte di Gustav Klimt."

Immancabili le opere più famose, il bacio, Giuditta, Danae.

L'allestimento è la più grande installazione digitale del suo genere al mondo. Una vera esperienza sensoriale per gli amanti dell'arte.

Questa mostra digitale immersiva di Gustav Klimt sarà fino all'11 novembre all'Atelier des Lumières a Parigi.