ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Esito incerto alle presidenziali: tumulti e coprifuoco in Honduras

Il Tribunale Supremo Elettorale ha posticipato la proclamazione del vincitore della consultazione di domenica scorsa e ricorre allo stato di polizia.

Lettura in corso:

Esito incerto alle presidenziali: tumulti e coprifuoco in Honduras

Dimensioni di testo Aa Aa

Scatta il coprifuoco in Honduras mentre l'esito delle elezioni presidenziali resta incerto. I tumulti hanno già fatto almeno una vittima e molti feriti. Il Tribunale Supremo Elettorale (Tse) ha posticipato la proclamazione del vincitore della consultazione di domenica scorsa e ricorre allo stato di polizia. Dopo aver promesso che lo scrutinio dei seggi si sarebbe concluso giovedì, il presidente del Tribunale Elettorale ha informato di un nuovo ritardo per irregolarità in circa mille seggi.

ALFREDO CERRATO, portavoce dell'Esercito dell'Honduras: "Le Forze Armate honduregne e la Polizia nazionale, agendo prudentemente nella legalità, invitano la popolazione a mantenere la pace e la calma, esortano alla tolleranza e a non fomentare sentimenti di odio e vendetta o divisione nel paese".

La scelta del governo di applicare il coprifuoco per 10 giorni ha scatenato la piazza.

Con il 94% dei voti scrutinati, il Presidente uscente, Juan Orlando Hernandez, si imporrebbe sullo sfidante dell'opposizione di sinistra, Salvador Nasralla, con un vantaggio dell'1,5% (42,92% contro 41,41%), pari a circa 45 mila voti. Nasralla ha già annunciato che "in queste condizioni non accetterà i risultati diffusi da un sistema elettorale spurio".

Intanto le proteste di piazza dell'opposizione si moltiplicano e crescono d'intensità.