ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Uber promette taxi volanti nel 2020


Sci-tech

Uber promette taxi volanti nel 2020

Prenotare, aspettare, volare. Uber lancia la sfida e promette di far diventare realtà l’immaginario della fantascienza: un servizio di taxi volanti. Ritorno al futuro a portata di smartphone.

L’azienda che ha gettato il caos nel mondo del trasporto cittadino a pagamento promette voli dimostrativi nel 2020 e un servizio effettivo tra 10 anni.

Jeff Holden, Chief Product Officer, Uber: “Guardiamo al cielo perché è in fondo il cuore della nostra missione è la mobilità urbana. Vogliamo cambiare alla radice il concetto dei trasporti cittadini, di persone o di beni, e sappiamo che sempre più persone si spostano nelle città. Dunque i problemi di traffico odierni non faranno che peggiorare. Abbiamo bisogno di una vera rivoluzione per risolvere il problema”.

In queste immagini virtuali un’idea di come Uber immagina il futuro, silenzioso e ecocompatibile. Ma, spiega un esperto, niente di più che un’evoluzione di quel che già conosciamo.

Mathias Thomsen è General Manager Urban Air Mobility presso Airbus: “Direi che l’analogia con le macchine volanti di Blade Runner non è necessariamente la più adatta per la mobilità urbana. Credo certo che sia un nuovo sistema di trasporti, un’evoluzione dell’elicottero come lo conosciamo. È un elicottero migliorato”.

Il progetto è stato presentato al Web Summit di Lisbona. Per ora la parte più complessa è la concezione di un software che permetta la gestione di quello che sarà niente meno che traffico aereo. Sui possibili costi del servizio, almeno per ora, nessuna anticipazione.

La nostra scelta

Prossimo Articolo
Corea del Sud tra "SMART CITY" e Olimpiadi in 5G

Sci-tech

Corea del Sud tra "SMART CITY" e Olimpiadi in 5G