ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Manchester: Theresa May innalza il livello d'allerta nel Regno Unito

ULTIM'ORA

Regno Unito

Manchester: Theresa May innalza il livello d'allerta nel Regno Unito

Il Primo Ministro britannico Theresa May ha annunciato che il livello d’allerta nel Paese passa da “grave” a “critico”. Una misura che presume che nuovi attacchi siano imminenti. E che implica il dispiegamento dell’esercito. Un passo sostanzialmente inedito per il Regno Unito.

“La modifica del livello di minaccia significa che ci saranno risorse supplementari e ulteriore appoggio per la polizia che lavora per garantire la nostra sicurezza. Questo implica che ufficiali di polizia armati responsabili del controllo di una serie di luoghi sensibili saranno sostituiti da unità delle forze armate, permettendo alla polizia di moltiplicare le pattuglie in determinate zone chiave” ha detto May dopo aver riunito il Comitato d’Emergenza Cobra.

“Non possiamo ignorare la possibilità che dietro all’attentato di Manchester ci sia un più ampio gruppo di persone” ha spiegato May.

Intanto gli inquirenti confermano che c‘è la bandiera nera dell’Autoproclamato stato islamico dietro all’attacco kamikaze alla Manchester Arena.

Un attacco che ha provocato almeno 22 morti e oltre 120 feriti, soprattutto ragazzini che avevano appena finito di assistere ad un concerto di musica pop. Il Capo della polizia della città Ian Hopkins, ha invitato alla calma, anche se la situazione non è facile. “Le persone vogliono delle risposte ecco perché è necessario restare uniti”, ha dichiarato Hopkins.

$

Intanto è ufficiale: l’uomo che si è fatto esplodere nel foyer si chiamava Salman Abedi, 22 anni, britannico ma di origini libiche, già noto alle forze dell’ordine. Per ora non è dato sapere se abbia agito da solo o con il supporto di una cellula più ampia appartenente all’ISIL. Un’indagine complessa e in evoluzione con gli uomini di Scotland Yard che hanno effettuato una serie di arresti: tre le persone fermate, tra cui appunto il fratello di Abedi.

L’attentato, il piu tragico in Gran Bretagna negli ultimi 10 anni, è già stato ribattezzato la “strage dei ragazzini”. Ci sono ancora decine di dispersi. Adolescenti e ventenni di cui non si hanno notizie. In attesa di nuovi sviluppi, il Paese è blindato, incrementate le misure di sicurezza ovunque, stazioni, aeroporti, centri commerciali, edifici istituzionali, dopo che nel Regno Unito è tornato il terrore ed tornato nel modo più scioccante possibile.

Corea

Corea del Nord contro Onu: test missilistici nostro diritto a autodifesa