ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Londra non cederà la sovranità di Gibilterra alla Spagna


mondo

Londra non cederà la sovranità di Gibilterra alla Spagna

Il futuro del territorio è uno dei temi caldo dopo la Brexit e le richieste di autonomia scozzesi.

L’ex leader dei Tory, Tony Howard, ha ventilato la possibilità che la premier britannica, Theresa May, possa usare anche le maniere forti per difendere il territorio di Gibilterra che fa parte del Regno sin dal 1713 e che la Spagna non ha mai smesso di reclamare.

Il paragone è corso alle isola Falkland/Malvinas, per il cui controllo si sono battute Londra e l’Argentina.

Toni che hanno indispettito Madrid. Così il ministro degli esteri spagnolo Dastis: “Siamo un po’ sorpresi dai toni usati dalla Gran Bretagna. È evidente però che la tradizionale flemma britannica in questo caso è andata a farsi benedire”.

Affermazioni che non potevano restare senza conseguenze da parte di una persona come Boris Johnson che ha costruito parte delle sue fortune politiche proprio sulla Brexit: “Credo che la nostra posizione su Gibilterra sia chiara. La sovranità su Gibilterra resta immutata. Niente potrà mai cambiare senza l’espresso consenso della gente di Gibilterrra e del Regno Unito.”

Va detto però che il 96% dei cittadini della rocca si sono detti contrari alla Brexit. Madrid ha porposto una sovranità condivisa. Offerta che la stessa Gibilterra ha respinto al mittente così come aveva fatto in un referendum del 2002.