ULTIM'ORA

Lettura in corso:

California. A rischio crollo parte della diga di Oroville


USA

California. A rischio crollo parte della diga di Oroville

Oltre 100.000 persone sono state evacuate. Ma le previsioni meteo con ulteriori precipitazioni per i prossimi giorni e soprattutto il rischio di un collasso strutturale della diga del lago Oroville, in California, fanno sì che la crisi sia ben lungi dall’essere terminata. Una situazione inedita sin dalla costruzione negli anni Sessanta della struttura, la più alta diga degli Stati Uniti con i suoi 235 metri d’altezza, situazione dovuta alle forti piogge dopo anni di siccità.

Kory Honea, sceriffo della contea di Butte: “È fondamentale riportare a casa queste persone. Voglio che si possa fare al più presto” ha detto in conferenza stampa. “Ma devo poter dormire sonni tranquilli se tornano in quell’area. E se continua a piovere e il livello del lago continua a crescere, se in coscienza non posso essere certo che quelle persone siano al sicuro, vuol dire che non ho fatto il mio lavoro” ha concluso.

Costrette ad attivare gli sforatori per abbassare il livello del lago ed evitare l’esondazione, le autorità hanno constatato che il flusso delle acque – 3.000 metri cubi al secondo – ha causato l’erosione del terreno su cui poggia il muro portante della diga che dunque, nel peggiore degli scenari possibile, potrebbe crollare.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

mondo

Valanga in Savoia: di 4 morti il bilancio definitivo