ULTIM'ORA

Circa 1.500 migranti provenienti da Asia e Medio Oriente hanno trovato riparo in magazzini abbandonati a Belgrado, al fine di sopravvivere a un’ondata di freddo che ha portato a temperature notturne sotto ai – 20 °.

Centinaia di uomini, soprattutto afgani, dormono su pavimenti di cemento, bruciando immondizia di plastica per riscaldarsi, ma respirando poi un denso fumo nero.

Decine di migranti asiatici, afgani e pakistani, alcuni con i bambini, sono accampati in tende di fortuna al confine settentrionale della Serbia, in attesa di poter trovare il modo di entrare in Ungheria.

Altri No Comment