ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Vecchia e nuova alta moda russa


Cult

Vecchia e nuova alta moda russa

In partnership con

Quest’anno il sarto Igor Gulyaev ha chiuso la settimana della moda russa in cui hanno sfilato almeno 70 stilisti provenienti da Russia, Georgia, Ucraina e non solo. Negli ultimi 20 anni i designer russi si sono fatti un nome sulla ribalta mondiale. Per esempio Slava Zaitsev era stato soprannominato il “Dior rosso”.

A 78 anni potrebbe ritirarsi eppure sforna due nuove collezioni all’anno.

Da giovane Zaitsev venne rifiutato dalla maggior parte delle scuole, perchè era figlio di un “nemico del popolo”: il padre dopo la prigionia in Germania, durante la seconda guerra mondiale, venne spedito nei gulag da Stalin.

Negli anni Sessanta Zaitsev inizia la produzione di stili e colori audaci in un paese in cui regna l’uniformità e una rivista francese lo qualifica subito di Dior russo.

In piena Perestroika fu il primo stilista sovietico ad essere autorizzato a mettere il suo marchio sui capi di abbigliamento e nel 1988 è stato il primo designer russo che ha sfilato a Parigi per l’alta moda.

E intanto Zaitsev sogna ancora di affrontare il grande mercato internazionale ed è alla ricerca di un investitore.

La nostra scelta

Prossimo Articolo

Cult

"Day Breaks" sesto album di Norah Jones