ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Turchia, proteste e disordini al Gay Pride, fermati due deputati tedeschi

mondo

Turchia, proteste e disordini al Gay Pride, fermati due deputati tedeschi

Pubblicità

Un pomeriggio di forte tensione, quello vissuto ad Istanbul per la marcia del Gay Pride: almeno una ventina i manifestanti fermati, oltre a due deputati tedeschi trattenuti dalla Polizia, che in tenuta antisommossa ha caricato i presenti con gas lacrimogeni.

Il centro di Istanbul ancora una volta campo di battaglia: per il secondo anno consecutivo il Gay Pride era stato vietato e gli agenti hanno inoltre sparato proiettili di plastica per disperdere gli attivisti, riunitisi nei pressi di piazza Taksim.

“Non ho idea del motivo per cui due persone della nostra delegazione siano state arrestate – dice il deputato tedesco dei Verdi Volker Beck -, non hanno fatto assolutamente nulla come gli altri presenti, fermi in piedi sotto il cielo turco”.

Per effetto dei veti governativi, gli organizzatori avevano annunciato forme alternative di protesta, tuttavia quando un gruppetto ha srotolato una bandiera arcobaleno e provato a leggere un comunicato da un balcone, la situazione è presto degenerata.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo