ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Juncker a Roma fa pace con Renzi: "Nessun problema con l'Italia"

Il botta e risposta delle ultime settimane tra Matteo Renzi e Jean Claude Juncker sembra ormai acqua passata. Da Roma, dove il Presidente della

Lettura in corso:

Juncker a Roma fa pace con Renzi: "Nessun problema con l'Italia"

Dimensioni di testo Aa Aa

Il botta e risposta delle ultime settimane tra Matteo Renzi e Jean Claude Juncker sembra ormai acqua passata.

Da Roma, dove il Presidente della Commissione europea si è recato in visita venerdì, arrivano toni di sostegno al Governo italiano. “L’Italia non è un problema, ma un modello in Europa” ha detto Juncker in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Ad avvicinare i due la stessa visione sulla gestione della crisi migratoria, la cui unica soluzione possibile è a livello europeo.
“L’Italia condivide e approva l’agenda per le migrazioni presentata da Bruxelles” ha dichiarato in apertura della conferenza stampa congiunta con Juncker, aggiungendo “Abbiamo fatto il nostro dovere sugli hotspot, ma ora spetta agli altri Stati membri fare il resto”.

Sullo sfondo di una rinata intesa con Bruxelles, però resta l’incerto quadro economico italiano. Nel rapporto sugli squilibri macroeconimici pubblicato dalla Commissione europea mercoledì scorso, l’esecutivo Juncker ritiene ancora che l’alto debito del Belpaese “rappresenti una fonte di rischio instabilità per il resto dell’Eurozona”. Nel testo si rammenta anche la non condivisione da parte di Bruxelles dell’eliminazione dell’Imu, per i tecnici europei “l’Italia avrebbe ottenuto risultati migliori se avesse puntato sull’alleggerimento delle tasse sul lavoro e l’impresa”.

Se sulla performance economica l’Italia resta tra gli osservati speciali a Bruxelles, si registrano passi avanti sulla diminuzione delle procedure di infrazione. Per la prima volta dopo tanti anni Roma vede diminuire sensibilmente il numero dei richiami, nuovi e vecchi, da parte di Bruxelles.