ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

De Kerchove, coordinatore anti-terrorismo europeo:"rafforzare lo scambio di informazioni in tempi rapidi"

Ci vuole un nuovo concetto di sicurezza europea per rispondere alla nuova strategia del Terrorismo islamico, sempre piu’ attivo nei paesi della

Lettura in corso:

De Kerchove, coordinatore anti-terrorismo europeo:"rafforzare lo scambio di informazioni in tempi rapidi"

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci vuole un nuovo concetto di sicurezza europea per rispondere alla nuova strategia del Terrorismo islamico, sempre piu’ attivo nei paesi della coalizione anti-Isis.
Lo ha dichiarato al Parlamento europeo, il coordinatore europeo della lotta al terrorismo.

Per Gilles de Kerchove, è necessario rafforzare a livello globale lo scambio di informazioni: “Le uniche prove sono basate su intercettazioni, o e-mail, ma non è facile averle perché la maggior parte delle prove digitali sono conservate in cloud negli Stati Uniti e quindi dobbiamo accellerare il processo, non aspettare, nel migliore dei casi, otto mesi prima di avere le prove”

Secondo de Kerchove ci sarebbero cinquemila foreign fighters in Europa, il 5-10% sarebbe molto violento. Per combattere il terrorismo, i deputati europei chiedono che sia contrastato maggiormente il traffico di armi.

Sottolinea Birgit Sippel, deputata tedesca di centro-sinistra:“Dopo gli attacchi terroristici in Europa mi sono chiesta perché sembra cosi’ facile procurarsi ogni tipo di armi in Europa. Quindi prima rientrano in Europa, e poi si comprano le armi nelle stazioni, i terroristi sanno dove cercarle”

I ministri degli Interni europei questo venerdi’ discuteranno dell’efficacia delle misure anti-terrorismo in particolare del registro dei passeggeri aerei, un provvedimento controverso considerato da molti stati essenziale per conoscere i movimenti dei terroristi.