ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia, a una settimana dal voto vince l'indecisione

Piena incertezza. A una settimana dalle elezioni legislative anticipate in Grecia, i sondaggi continuano ad indicare un testa a testa tra il partito

Lettura in corso:

Grecia, a una settimana dal voto vince l'indecisione

Dimensioni di testo Aa Aa

Piena incertezza. A una settimana dalle elezioni legislative anticipate in Grecia, i sondaggi continuano ad indicare un testa a testa tra il partito di sinistra dell’ex premier Tsipras, Syriza, e il conservatore Nuova Democrazia.

Come spiega il vicepresidente della fondazione ellenica per le politche europee ed estere, Thanis Veremis:” Queste elezioni avrebbero potuto essere evitate, perchè la maggior parte dei partiti in parlamento, con l’eccezione forse di uno o due, sarebbero d’accordo nel sostenere l’accordo con l’Unione Europea”.

Sono tanti gli indecisi. E non solo su chi votare. Ma addirittura anche su se votare o no. La maggioranza dei greci però non ha dubbi: Tsipras è la personalità politica più adatta a governare.

Un insegnante vicino alla pensione dà l’idea di come la gente sia stanca di questa situazione:“Tre elezioni in otto mesi è davvero troppo. Ma quale potrebbe essere l’alternativa, considerando che Syriza ha perso la maggioranza? E’ stata dura”.

Un’attempata casalinga racconta del suo timore che tanto non cambi niente, sia se dovesse decidere di votare o meno: “Non so ancora se voterò, anche se vivo vicina al mio segio elettorale. Non lo so, ci sto pensando. Forse ci andrò, forse no. Perchè, mettiamo che decido di votare, cosa cambierebbe?”

Dopo un primo faccia a faccia televisivo tra il leader di Syriza, Tsipras e quello di Nuova Democrazia, Meimarakis, i due torneranno lunedì davanti alla platea del piccolo schermo, senza esclusione di colpi. Sperando di poter convincere chi ancora non sa quale possa essere l’alternativa migliore.