ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

The Corner: Liverpool ci crede. Atletico al top, ma che paura per Diego Costa

Lettura in corso:

The Corner: Liverpool ci crede. Atletico al top, ma che paura per Diego Costa

Dimensioni di testo Aa Aa

Premier League

Continua il sogno del Liverpool. Il sogno di un titolo che manca da 24 anni. Gli uomini di Rodgers battono i rivali del Manchester City, in quello che potrebbe essere il match-scudetto. E’ Coutinho a far esplodere Anfield, firmando la rete del 3-2 definitivo. Una vittoria ancor piu’ sentita dai Reds, visto che arriva nel giorno del 25esimo anniversario della strage di Hillsborough.

Demba Ba si guadagna il titolo di ‘eroe della settimana’. Dopo aver regalato al Chelsea la semifinale di Champions League, l’attaccante senegalese firma anche la rete del successo a Swansea, per tre punti fondamentali nella corsa-scudetto.

Gli uomini di Mourinho restano infatti a meno 2 dal Liverpool, con il City che è invece a meno 7, ma con due gare ancora da recuperare. La prima, mercoledi’, contro il Sunderland.

Liga

Quattro giorni da dimenticare per il Barcellona, che dopo aver fatto le valigie in Europa, cade anche in Liga. I blaugrana perdono con il Granada. Non succedeva dal ’72. L’11 di Martino non riesce a pareggiare il gol di Brahimi e trova il quinto k.o. stagionale. Per i catalani, è la seconda gara di fila senza reti. Non succedeva dal 2008.

Prosegue invece la corsa dell’Atletico, giustiziere del Barça in Champions. I colchoneros vincono a Getafe, grazie alle reti di Godin e Diego Costa. Grande paura per quest’ultimo che, in occasione del gol, sbatte violentemente la gamba contro il palo. Sono momenti di ansia per Simeone e i suoi, che temono un grave infortunio. Fortunatamente pero’ si tratta solo di una ferita e una forte contusione.

Con questi tre punti, l’Atletico si porta a piu’ quattro sul Barcellona, che si lascia scavalcare dal Real Madrid, in poker sull’Almeria. Blancos e blaugrana si affronteranno mercoledi’ nella finale di Coppa del Re.

Bundesliga

Trasferiamoci in Germania dove il Borussia Dortmund, chiusa l’avventura in Europa, puo’ concentrarsi ora sulla lotta per il secondo posto in campionato. E lo fa nel migliore dei modi, vincendo subito, la sfida piu’ importante. Vittime, questa volta, sono infatti i Campioni del Bayern Monaco.

Non basterà certo una vittoria per dimenticare la debacle europea, ma il 3-0 rifilato ai bavaresi è sicuramente motivo d’orgoglio per gli uomini di Klopp. A sbloccare la gara dopo 20 minuti all’Allianz Arena è l’armeno Mkhitaryan.
A inizio secondo tempo, gli ospiti trovano il raddoppio. L’assist è di Aubameyang, la rete del solito Marco Reus.
Passano solo sette minuti quando Hofmann firma il terzo gol. Quello che vale il 19esimo successo giallonero e la seconda sconfitta consecutiva in campionato per Pep Guardiola. Come se non bastasse, i bavaresi giocano nel finale in 10, per l’espulsione di Rafinha.

Vince anche lo Schalke con l’Eintraicht e restano quindi tre i punti tra le due squadre. Si riprende invece il quarto posto il Bayer Leverkusen, grazie al successo casalingo sull’Hertha.

Eredivisie

Il Feyenoord rimanda la festa dell’Ajax, superando il PSV Eindhoven e restando ancora matematicamente aggrappato al titolo. La squadra di De Boer trova il successo, sofferto, con l’ADO Den Haag. Vediamolo insieme.

L’Ajax scende in campo sapendo che basterebbe una vittoria davanti al suo pubblico e un pareggio della squadra di Rotterdam, per confermarsi Campione d’Olanda. Forse si rilassano troppo i ragazzi di De Boer, ma rischiano seriamente lo sgambetto contro i cigni, bravi a rispondere ai loro attacchi.
Apre le marcature Poulsen al 35esimo, ma dopo un solo minuto di gioco, un autogol di Denswill riporta lo score in parità. Grazie alle reti di Klaassen e Serero i padroni di casa si ritrovano in vantaggio. Beugelsdijk al 90esimo mette un po’ di pressione all’Ajax, firmando il gol del 3-2. Ma il tempo a disposizione è ormai scaduto.

A due sole giornate dal termine, l’incoronazione dell’Ajax è pura formalità. Sono sei i punti sul Feyenoord. Solo un harakiri potrebbe impedire ai Lancieri di confermarsi campioni.