ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Imparare tra le onde

Lettura in corso:

Imparare tra le onde

Dimensioni di testo Aa Aa

L’acqua è fonte d’ispirazione di alcuni rivoluzionari progetti educativi. Mari e fiumi coadiuvano esperienze innovative d’apprendimento. Si tratta in alcuni di casi di progetti necessari per garantire l’alfabetizzazione in aree complesse, ma anche di modi per socializzare ragazzi difficili. Il mare, inoltre, diviene anche il non luogo da cui far partire un messaggio di pace diffondendo la conoscenza della storia tra Paesi diversi.

http://www.shidhulai.org

Bangladesh, le scuole galleggianti

Bangladesh, Paese tra i più popolosi a livello mondiale. Il tasso di abbandono scolastico è del 45%. La ragione principale: il clima e i monsoni che allagando le vie di comunicazione rendono impossibile l’accesso alle scuole. L’Ong Shidual Swanirvar Sangstha ha dato avvio al progetto delle scuole galleggianti. Vere e proprie scuole realizzate su imbarcazioni. I ragazzi sono presi direttamente nelle case e non temono di saltare le lezioni a causa degli esondamenti dei fiumi.

Giovani difficili in crociera per conoscere sé stessi

Il Governo belga ha ideato un progetto per aiutare i ragazzi difficili. Dopo una fase di addestramento i giovani vengono selezionati per un viaggio di quattro settimane in barca vela. Durante la traversata i ragazzi imparano il lavoro di squadra e provano a risolvere i loro dissidi interiori e con il mondo esterno.

http://aidealajeunesse.cfw.be/fileadmin/sites/ajss/dossier/repo

La nave della pace giapponese

Nel 1983 un gruppo di studenti universitari giapponesi da vita alla Nave della Pace. Obiettivo: diffondere pace e dialogo tra le popolazioni. Il progetto, nato a seguito della controversia dei testi e in contrapposizione alla pratica del Governo nipponico di cambiare la Storia, ha attraversato in quasi trent’anni circa quaranticinque Paesi.

http://www.peaceboat.org/english