This content is not available in your region
Contenuto pubblicitario
Il termine "Partner Content" viene utilizzato per descrivere il contenuto del marchio che viene pagato e controllato dall'inserzionista piuttosto che dal team editoriale di Euronews. Questo contenuto è prodotto dai dipartimenti commerciali e non coinvolge lo staff editoriale di Euronews o i giornalisti della redazione. Il partner finanziatore ha il controllo degli argomenti, del contenuto e dell'approvazione finale in collaborazione con il dipartimento di produzione commerciale di Euronews.
Visit Petersburg

L’offerta turistica di San Pietroburgo accontenta tutti i gusti

© St Petersburg
© St Petersburg   -   Diritti d'autore  euronews

Dopo i due successi consecutivi come miglior destinazione culturale al mondo nel 2019 e nel 2020, San Pietroburgo viene nuovamente premiata ai World Travel Awards nel 2021, questa volta aggiudicandosi i titoli di “Leading Heritage Destination” (migliore destinazione culturale) e “Leading City Break” (migliore city break).

Evocando immagini di sfarzosi palazzi barocchi, cupole dorate e striate ed eleganti fontane, da secoli, la città di San Pietroburgo incanta i viaggiatori.

Indiscussa capitale culturale della Russia, le sue vaste e ricche collezioni artistiche sono celebri in tutto il mondo. Il fitto calendario di eventi estivi che accompagna le Notti Bianche, quando il sole non tramonta mai, attrae i più grandi artisti nazionali e internazionali della musica classica, del balletto e dell’opera.

Ma anche nei mesi invernali non mancano le attrattive, come i festeggiamenti per il nuovo anno e le strade addobbate. In autunno, il “Miracolo della luce”, il festival creato nel 2016 e già uno degli eventi attesi con maggiore entusiasmo, trasforma le mura degli edifici più emblematici della città nella cornice di uno spettacolare show di luci e suoni.

Visitarla non è mai stato così facile

Come city break verso altre città russe o come unica destinazione da visitare, San Pietroburgo richiama sempre più turisti. Importante centro per gli spostamenti in aereo, nave o treno ad alta velocità, è la prima città russa ad aderire al programma internazionale Safe Travels e a ottenere la relativa certificazione di conformità alla totalità degli standard in materia di salute e sicurezza fissati dal WTTC.

L’iniziativa prevede che i luoghi turistici che osservano le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite (UNWTO) e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ricevano il marchio “Safe Travels SPB”, a garanzia che i servizi forniti in città soddisfano i requisiti internazionali e le normative sanitarie.

Un’ulteriore misura a favore della promozione turistica è l’introduzione di un sistema di visto elettronico grazie al quale i cittadini di 52 Paesi, che comprendono la maggior parte dell’Europa, possono entrare agilmente in Russia e rimanervi fino a 16 giorni.

Tra le altre nuove iniziative turistiche si può citare “Two Cities – A Million Impressions”, un piano unificato che vede la collaborazione di San Pietroburgo e Mosca per promuovere un calendario di eventi e attività, che mette in risalto le principali attrazione delle due città, i loro musei e teatri, e punta in modo particolare sull’offerta gastronomica.

“Piter”, come l’hanno ribattezzata i suoi abitanti, è anche nel circuito della “Collana d’argento”, un percorso turistico che tocca 11 grandi città e favolose regioni della Russia nordoccidentale per scoprire e ammirare monumenti storici e culturali, molti dei quali sono iscritti nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

euronews
© St Petersburgeuronews

Il sogno di Pietro il Grande, ieri e oggi

Lo zar Pietro il Grande voleva che la città di San Pietroburgo, il suo grande progetto, fosse una porta per l’Europa e attinse molte delle sue idee dai periodi trascorsi lavorando o viaggiando in vari luoghi del continente.

San Pietroburgo è nota anche con gli appellativi di “Venezia del nord”, per la sua rete di canali, e “Parigi del nord”, per gli ampi viali e per il raffinato stile architettonico occidentale.

Il centro geografico è segnato dai cantieri dell’Ammiragliato e dai canali che da essi si irradiano. L’impostazione dell’area ricalca la progettazione urbanistica di Amsterdam, dove Pietro il Grande aveva trascorso la giovinezza lavorando nei cantieri navali. Il Palazzo dell’Ammiragliato è immediatamente riconoscibile per le sue colonne e la sottile guglia in cima alla quale poggia una piccola nave dorata, uno dei simboli della città.

Poco lontano, sorge l’Isola della Nuova Olanda, costruita su un terreno paludoso nel 1719, che divenne poi il primo porto militare della città. In epoca moderna, invece, diviene il luogo che meglio esemplifica il nuovo volto di San Pietroburgo, con un ambizioso piano di sviluppo che ha trasformato l’isola in una moderna area di ritrovo e di svago con negozi, ristoranti ed eleganti giardini, oltre a un polo creativo di studi innovativi e gallerie.

euronews
© St Petersburgeuronews
euronews
© St Petersburgeuronews

Gioielli artistici ed ecclesiastici

Tuttavia, la maggior parte dei visitatori è attratto da San Pietroburgo per le sue opere d’arte e le sue meraviglie architettoniche, prima fra tutte l’Ermitage, il museo d’arte più grande al mondo. È stato stimato che se una persona passasse otto ore al giorno all’Ermitage, le ci vorrebbero 15 anni per guardare con attenzione ogni singolo pezzo esposto.

La maggior parte della collezione si trova nel Palazzo d’Inverno, l’imponente e vasto complesso barocco che per molti anni fu la residenza invernale degli zar. Domina la Piazza del Palazzo, di fronte all’altrettanto strabiliante Palazzo dello Stato Maggiore, che ospita altre opere della collezione dell’Ermitage.

Per un affascinante sguardo all’arte contemporanea, tuttavia, vale la pena allontanarsi dal centro e visitare il museo Erarta sull’isola Vasilievsky, dove troverete una buona panoramica dell’arte russa degli ultimi 50 anni.

Se vi siete mai chiesti dove siano quelle torrette fiabesche in stile Disney che sono diventate il simbolo di San Pietroburgo, dirigetevi al famoso luogo di culto che è la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato. Edificata alla fine del XX secolo in stile medievale russo, fu eretta come monumento in onore di Alessandro II, nel luogo in cui venne assassinato, dando alla chiesa il suo tragico nome.

euronews
© St Petersburgeuronews

Modalità di turismo specializzato

Ci si può tranquillamente trattenere a San Pietroburgo per un paio di settimane senza rimanere a corto di luoghi di interesse da visitare e l’infrastruttura della città si adegua continuamente all’afflusso dei visitatori e alle nuove tendenze. Come esempio si può citare lo sviluppo dell’ecoturismo, grazie al quale visitare le molte riserve naturali e la fauna autoctona attorno a San Pietroburgo non è mai stato così facile.

La città è anche un importante centro per gli affari, l’interazione e lo scambio professionale, supportati da ottime strutture per il turismo di tipologia MICE: riunioni, incentive tour, conferenze ed esposizioni. Tra i principali eventi che si tengono nel corso dell’anno ricordiamo il Forum Economico Internazionale, il Forum Culturale Internazionale e il Forum Legale Internazionale di San Pietroburgo.

Molti viaggiatori scelgono questa città per l’alto livello delle cure sanitarie, fenomeno che ha acquisito popolarità a seguito della pandemia di COVID-19. Alcune semplici proposte di riabilitazione sono il soggiorno nel Golfo di Finlandia per respirare l’aria marina, o la visita alla tradizionale “banja”, la casetta di legno con sauna e piscina di acqua ghiacciata.

Altri vengono per avvalersi di rinomati specialisti e trattamenti medici. I programmi di convalescenza post COVID includono la balneoterapia, il Nordic walking e l’ossigenoterapia, che satura d’ossigeno i polmoni. Ma la scelta è variegata anche in ambito di odontoiatria, cardiologia, chirurgia high-tech, ortopedia e riproduzione assistita.

Molto spesso tali trattamenti non sono disponibili nei Paesi da cui provengono i visitatori, oppure hanno costi proibitivi. Tuttavia, queste sono spesso motivazioni secondarie rispetto all’attrattiva della singolare atmosfera che offre San Pietroburgo, al contempo rilassata e vitale.