This content is not available in your region

Dubai: non solo grattacieli e quartieri di lusso, sempre più persone si trasferiscono in periferia

euronews_icons_loading
Dubai: non solo grattacieli e quartieri di lusso, sempre più persone si trasferiscono in periferia
Diritti d'autore  euronews   -   Credit: Dubai
Di Euronews

Dubai è una città nota per i suoi grattacieli, ma lontano dagli hotel di lusso, dai beach club e dalle ville dei quartieri più esclusivi ci sono fiorenti comunità suburbane dove molti residenti scelgono di vivere. Con l'espansione di Dubai le aree residenziali sono cresciute e dopo la pandemia molte persone stanno lasciando gli appartamenti per trasferirsi in case singole che offrono uno stile di vita suburbano e, cosa fondamentale, uno spazio esterno.

Jumeirah Islands è un complesso residenziale recintato costruito appositamente vicino alla zona della Marina. Le ville sono raggruppate su 46 piccole isole circondate da laghi e verde: la comunità ha il suo supermercato, una scuola, una clubhouse e strutture per il tempo libero.

Sheelah Odedra è madre di due figli e residente a Jumeirah Islands. La sua famiglia si è trasferita qui non molto tempo dopo la nascita della seconda figlia. "Non sapevamo bene cosa cercavamo, ma avevamo bisogno di più spazio - dice Sheelah -. È bello essere parte di una comunità con parchi, tanto verde, una clubhouse. Abbiamo anche un padiglione con diversi ristoranti. Ti fa davvero sentire parte della comunità, e la comunità è importante quando hai dei bambini. Abbiamo un gruppo WhatsApp solo per le mamme e, grazie a questo, ho conosciuto alcuni dei miei amici più cari".

Jumeirah Islands Clubhouse ha ristoranti, una palestra, un parco giochi, una piscina e un salone. Questi servizi fanno parte dei benefit concessi ai tanti stranieri che hanno accettato di trasferirsi qui, per vivere e lavorare lontano da amici e familiari.

Lorena Guerrero è la direttrice generale della Jumeirah Islands Clubhouse e ha detto a Euronews che qui si è sviluppato un forte senso di comunità. "Sentono che l'isola di Jumeirah gli appartiene - dice Guerrero -. Qui non importa che ora è, ci sono attività per tutte le età, che si tratti di giovani o famiglie con bambini".

Un altro sviluppo popolare è il nuovo complesso Dubai Hills: è stato costruito da una delle più grandi aziende edili della città, Emaar, e viene presentato come un progetto di città nella città. Copre oltre 11 milioni di metri quadrati, con migliaia di appartamenti e ville, scuole, ospedali, un centro commerciale e un campo da golf.

Louise Heatley ha deciso di acquistare la sua casa a Dubai Hills: "Sono a Dubai da 26 anni, quindi ho vissuto in molte comunità e sono sempre alla ricerca di qualcosa che mi offra strutture e servizi, che mi renda la vita un po' più facile - dice Heatley -. Ma dal punto di vista immobiliare, sono anche alla ricerca di un buon investimento, quindi voglio qualcosa che in futuro sia sempre vendibile".

Man mano che la città si è espansa sono spuntati hotel di quartiere che offrono ai residenti che vivono nelle vicinanze un posto dove riunirsi come comunità. Il First Collection JVC è un hotel a quattro stelle del Jumeirah Village Circle. La zona più ampia è stata lanciata nel 2005 ed è costruita su un'area di oltre 8,7 milioni di metri quadrati con un mix di grandi ville, case a schiera e appartamenti.

A Dubai non mancano i quartieri esclusivi, ma le comunità suburbane hanno visto una crescita esponenziale: sempre più persone scelgono di vivere all'interno di questi nuovi ambienti residenziali.