Russia: i quotidiani liberali difendono il giornalista Ivan Golunov