This content is not available in your region

Angola, il paradiso della pesca sportiva

euronews_icons_loading
Angola, il paradiso della pesca sportiva
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

L'Angola, un posto perfetto per la pesca sportiva, con la sua costa che si estende per 1.600 chilometri e le sue acque così ricche e speciali.

Situata sulla costa atlantica, Luanda è la base perfetta per gli appassionati di pesca sportiva. Che si tratti di svago o vera e propria competizione. Questi sono i membri della squadra di pesca sportiva "Olé".

Euronews
Il team Olé di Luanda prepara la giornata di pescaEuronews

"La pesca sportiva è molto popolare e tutti insieme, pescatori, federazioni e club, diamo il massimo per migliorare le nostre prestazioni", ci racconta Nicolás Castaño Mansilla, capitano del gruppo. "Abbiamo vinto campionati mondiali, deteniamo più di 20 o 25 record mondiali in diverse categorie. E' un buon hobby e, sicuramente, anche una bella attività".

Arrivare così in alto richiede tempo e dedizione. Al calar della notte, il team di Olé prepara l'attrezzatura, perché sia tutto pronto alle prime luci dell'alba.

E quando manca poco alle 7 del mattino, è ora di prendere il largo. Il luogo di pesca di oggi, per questo viaggio di formazione, si trova 30 km a nord-ovest di Luanda. A bordo con noi, alcuni dei migliori al mondo.

Euronews
Sveglia alle prime luci dell'alba e via, verso l'oceanoEuronews

A caccia di lampughe

José Cardoso, conosciuto anche come 'Zé Carlos' è tre volte campione del mondo di pesca sportiva e d'altura. C'è Luís Mateus, meglio noto come "Luís Van Dúnen". Poi c'è il capitano della squadra Nicolás, originario della Spagna. E lo skipper del Team Olé, Jorge Russo.

"Oggi proveremo con le lampughe", spiega Castaño Mansilla. "Durante l'inverno qui facciamo anche la pesca d'altura, per pesce di ottima qualità".

La lampuga, conosciuta anche come Mahi-Mahi o dorado ama le acque tropicali e subtropicali. Non passa molto tempo prima che comincino ad abboccare.

Euronews
La lampuga (o dorado) pescata dal Team OléEuronews

"Qui in Angola, abbiamo Lobito", racconta José Cardoso, campione del mondo di pesca sportiva. "È una zona dove c'è molto pesce. Anche Luanda ne ha molto, a volte di più, a volte di meno, dipende dal periodo dell'anno. Abbiamo partecipato a molti campionati e ogni anno catturiamo molti pesci".

Lobito ha ospitato i campionati mondiali, attirando concorrenti e interesse internazionale. Benguela è un ottimo posto per la pesca: le acque fredde incontrano quelle più calde e tropicali. "Il mare in Angola è perfetto. Può competere con Paesi come Costa Rica, Cabo San Lucas (in Messico) e altri Paesi", dice il campione iridato Luís Mateus.

Allora, come si arriva al successo nella pesca sportiva? "È una questione d'amore per Kianda", le parole di Cardoso. "Quando mangiamo o beviamo, offriamo sempre qualcosa a Kianda, che è la nostra dea del mare, nella quale crediamo. E' grazie a lei che peschiamo così bene".

Euronews
Il bottino di giornataEuronews

Le competizioni di pesca sportiva sono per ora sospese, a causa della pandemia.

Ma, sulla strada per Luanda, questi pescatori sperano che non passerà molto tempo prima che possano ritornare là fuori, a competere contro i migliori al mondo.