In Agiara il turismo è il futuro. A Batumi ce n'è per tutti i gusti

Di Cinzia Rizzi
In Agiara il turismo è il futuro. A Batumi ce n'è per tutti i gusti
Diritti d'autore  euronews   -  

Batumi, capitale della repubblica autonoma georgiana di Agiara, è una città che negli ultimi anni ha subito un'incredibile metamorfosi, puntando tutto sul turismo e diventando una delle destinazioni emergenti in Europa.

Qui l'antico e il moderno convivono in perfetta armonia. Le strade e le piazze della città vecchia, dove si respira la sua storia, contrastano con gli enormi e lussuosi grattacieli del lungomare.

La Perla del Mar Nero è anche la prima piazza d'affari del Paese, grazie, tra l'altro, alla sua posizione geografica, ai suoi servizi e alle sue infrastrutture.

Tutto sul turismo e sulle infrastrutture

Le infrastrutture sono il cavallo di battaglia del governo locale. La strategia approntata attira nuovi investitori, rilancia l'economia e fa crescere la reputazione internazionale della città.

Ne è un esempio il nuovo stadio di Batumi: una struttura costata oltre 30 milioni di euro che ospiterà alcune partite del campionato europeo di calcio Under 21 nel 2023.

Il prossimo passo sarà l'Ambassadori Batumi Island, un progetto enorme a cui il governo tiene molto: la creazione di due penisole artificiali e un'isola che ospiteranno moderni resort per il benessere e la ricreazione nella zona balneare della città.

Island Ambassadori Batumi
Ambassadori Batumi Island prevede la creazione di due penisole artificiali e di un'isola con resort ultramoderni nella zona balneare della cittàIsland Ambassadori Batumi

"Il nostro obiettivo primario è quello di attrarre investimenti privati e di fare di Batumi una delle destinazioni turistiche europee più popolari ed emergenti", ci spiega Tornike Rijvadze, che presiede il governo della repubblica di Agiara. "La nostra idea è fondamentalmente quella di unire affari, gli investimenti e le nuove infrastrutture, infrastrutture fondamentali che porteranno le basi per una crescita sostenibile della città e della regione autonoma".

Hotel di lusso, casinò, spiagge e attività di ogni tipo attirano qui ogni anno due milioni di turisti, come mostrano i dati del dipartimento del turismo. Il piano del governo di Agiara è quello di triplicare questa cifra nei prossimi tre anni, come ci ha detto il capo del governo. "Alzeremo l'asticella per raggiungere i nostri obiettivi principali sia sul fronte degli investimenti che su quello del turismo: nei prossimi tre anni il nostro piano è di triplicare i turisti che arrivano a Batumi e in Agiara e questo si può fare con il lavoro di tutti i giorni, con la giusta strategia e la giusta posizione", continua Rijvadze.

La verde Agiara al centro del progetto

Il turismo in Agiara non si limita alla visita della seconda città della Georgia. La regione ha molto di più da offrire. "La strategia principale della regione è quella di sviluppare una destinazione turistica per tutto l'anno, come 'Batumi all season destination'", spiega Tinatin Zoidze, responsabile del dipartimento del turismo. "Creare una destinazione per tutte le stagioni significa avere un turismo sostenibile, infrastrutture sostenibili e lavorare attivamente per lo sviluppo dei prodotti dell'eco-turismo offerti dalle nostre montagne", aggiunge.

La ricca biodiversità in Agiara, con le sue aree protette e i suoi parchi nazionali - tre dei quali sono stati recentemente dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO -, si presta perfettamente al turismo sostenibile. Basta spostarsi in auto di trenta minuti per trovarsi circondati da una natura mozzafiato. Qui si possono fare escursioni, birdwatching, rafting, passeggiate a cavallo o provare una nuovissima attività: il canyoning.

Il canyon di Kapnistavi, con le sue sette cascate, è stato attrezzato negli ultimi mesi per permettere ai visitatori di praticare una delle attività all'aperto più popolari del momento.

Nel canyoning, il rispetto per la natura è un valore essenziale. "È facile combinare questo tipo di attività con la conservazione dell'ambiente e credo sia necessario, perché l'idea di questo tipo di attività all'aperto è di preservare l'aspetto selvaggio della natura e di creare meno infrastrutture possibili", ci dice Giorgi Megrelidze, istruttore di canyoning.

In un momento in cui le attività all'aperto hanno ripreso dopo la brusca interruzione legata alla pandemia, Batumi si conferma come la principale destinazione emergente d'Europa del momento. È stata infatti premiata nel 2019 dai World Travel Awards, gli Oscar del turismo. Per l'edizione 2022 del premio Batumi ha ricevuto nuovamente una nomination all'interno della stessa categoria. La città georgiana ospiterà la cerimonia di gala dei World Travel Awards dell'Europa nel 2023.

L'Agiara e la sua capitale continuano a scommettere sul futuro, arricchendo giorno dopo giorno l'offerta per i turisti che decidono di venire a visitare questa regione, dove, ce n'è davvero per tutti i gusti.