This content is not available in your region

Cilento, da secoli garanzia di longevità (e buona salute)

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Screengrab
Screengrab   -   Diritti d'autore  from Euronews video

Nel 1811, Gioacchino Murat - generale transalpino, re di Napoli e maresciallo dell'Impero con Napoleone, nel paesino di Castellabate pronunciò le fatidiche parole: "Qui non si muore".

Ebbene, non è letteralmente così, ma la salubrità dell'aria e la longevità degli abitanti della zonarappresentano da secoli una garanzia in tal senso.

Castellabate, paese divenuto assai noto in quanto location del fortunato film "Benvenuti al Sud", è solo uno dei tanti che compongono il Cilento, nella parte meridionale della Campania.

L'ampia area ha un numero elevato di persone che hanno superato i cento anni di età: ma quali sono le chiavi della longevità del popolo cilentano?

Famoso per i suoi antichi borghi e (appunto) per i longevi residenti, in questa regione si vive in media dieci anni in più rispetto al resto d'Italia.

Antonio Grippo, 98 anni, è tornato nel suo paese natìo dieci anni orsono: ogni giorno legge almeno un giornale e va in bicicletta per circa mezz'ora.

from Euronews video
Screengrabfrom Euronews video

"C'è una serenità veramente impagabile, si sta tranquilli, con la gente ci si conosce, ci si saluta, non c'è invidia, non c'è cattiveria... Quando è bel tempo me ne vado in campania, dove ho un vecchio stereo e sento un po' di musica, vecchi dischi".

Prepara i suoi pasti con le verdure che coltiva nel suo giardino e con l'olio d'oliva che produce e beve ogni giorno un bicchiere di buon vino rosso.

I paesi del Cilento sono piccoli e pieni di spirito comunitario, il clima è mite e il sole splendente.

A Cannalonga, paesino vicinissimo a Castellabate, Maria Carmela Cortazzo, che ha appena compiuto 100 anni, vive in campagna circondata dalla sua famiglia che si prende cura di lei costantemente.

"Tutti i nipoti mi vogliono bene e io voglio bene a loro", sottolinea l'arzilla e simpatica nonnina.

"Il suo carattere da giovane è sempre stato autoritario - dice una nipote - ma è sempre stata amorevole anche attraverso piccoli gesti".

Le generazioni più giovani le hanno consentito di non passare mai una sola notte da sola.