This content is not available in your region

Kazakistan, 30 anni di indipendenza

Di Ekaterina Anisimova  & Euronews
euronews_icons_loading
Kazakistan, 30 anni di indipendenza
Diritti d'autore  euronews

Il Kazakistan festeggia 30 anni di indipendenza. "Leadership. Stabilità. Progresso" ha riunito a Nur-Sultan famosi politici ed esperti internazionali. L'attenzione si è concentrata sull'esperienza di successo della costruzione dello stato del Kazakistan indipendente e sui risultati della repubblica durante questo periodo.

Tre decenni di indipendenza sono stati un'era di progresso economico e sviluppo sostenibile per il Kazakistan. L'anniversario è caratterizzato  da riforme politiche, sviluppo economico accelerato e miglioramento della qualità della vita attraverso l'uso delle tecnologie digitali

La sfida della digitalizzazione

Nell'ultimo studio dell'ONU sull'e-Government 2020, il Kazakistan si è classificato al 29° posto per lo sviluppo dell'e-government, mentre la repubblica è all'11° posto per la qualità dei servizi online. Lo studio viene condotto ogni due anni e valuta 193 stati membri delle Nazioni Unite. Questa valutazione è uno degli indicatori chiave dello sviluppo della società dell'informazione nei paesi del mondo.

Oggi, il Kazakistan sta entrando in una nuova fase della digitalizzazione  per adattarsi alle situazioni di vita dei cittadini. Come dice il ministro della digitalizzazione, il paese sta passando dalla "quantità alla qualità" e mira a creare un modello multipiattaforma per i servizi pubblici. 

Bagdat Mussin è il Ministro dello sviluppo digitale, dell'innovazione e dell'industria aerospaziale del Kazakistan:  

"Con la trasformazione digitale - dice - dovrebbe diventare conveniente interagire con noi. Ma non ci mettiamo in prima linea, mettiamo in prima linea la persona che ha bisogno di fare qualcosa di concreto: spostarsi, comprare una proprietà e così via. E dovremmo adattarci senza problemi ad ogni situazione di vita di una persona".

Ora più del 90% dei servizi pubblici in Kazakistan sono disponibili digitalmente, e circa 11 milioni di persone li utilizzano. Tuttavia, un ulteriore successo nell'arena digitale potrebbe essere rallentato dalla mancanza di sufficiente personale di alta qualità.

All'avanguardia nella robotica

Nel frattempo, all'Università Nazarbayev, il lavoro sull'intelligenza artificiale e la robotica è in pieno svolgimento. Giovani scienziati stanno scrivendo applicazioni e algoritmi, addestrando robot e studiando la realtà virtuale. L'obiettivo è quello di far lavorare insieme robot e umani. Nel modo più sicuro possibile.

Zhanat Makhataeva,  dottoranda all'Università Nazarbayev, fa un esempio concreto: 

"Questa applicazione è necessaria affinché un umano possa sapere con quale area intorno al robot è sicuro interagire e quale è pericoloso. Qui (mostrando lo schermo del computer) possiamo vedere che la zona rossa è pericolosa e la zona verde è sicura. Così la persona ha più informazioni su dove si sta muovendo il robot, a quale velocità si sta muovendo e come lavorare con quel robot."

Oggi, la simbiosi tra scienza e tecnologia è una caratteristica inerente allo sviluppo di qualsiasi settore dell'economia. Il Kazakistan, per esempio, sta vivendo una crescita esplosiva dei mercati per i quali l'innovazione è una parte fondamentale della strategia aziendale.

Per Kairat Kelimbetov,  Presidente dell'Agenzia per la pianificazione strategica e le riforme del Kazakistan  "una delle piattaforme, per esempio nel nostro business, è probabilmente la più sorprendente. E' la piattaforma Kaspi.kz. Circa 11-12 milioni di persone la usano. Qui su questo mercato forniscono servizi di pagamento. L'intera popolazione del Kazakistan li usa".

L'anno scorso, la società finanziaria Kaspi.kz ha completato con successo una IPO alla Borsa di Londra ed è diventata la società privata più costosa del Kazakistan. Oggi è un gigante tecnologico che gestisce tre piattaforme: un marketplace, una piattaforma fintech e un sistema di pagamento.

Le criptovalute

Un altro settore dell'economia digitale del Kazakistan è lo sviluppo dell'industria delle criptovalute del paese. Dopo gli Stati Uniti, il Kazakistan è il secondo più grande generatore di Bitcoin al mondo. 

La tecnologia Blockchain e il digital mining danno al Kazakistan la possibilità di attrarre miliardi di dollari di investitori internazionali diretti, creare migliaia, decine di migliaia di posti di lavoro altamente qualificati e versare nuove entrate fiscali al bilancio e attrarre nuove tecnologie.

Durante gli anni dell'indipendenza il Kazakistan è stato in grado di attrarre 370 miliardi di dollari di investimenti esteri diretti. Questo importo permette all'economia del Kazakistan di rimanere una delle più dinamiche dell'Asia centrale e dello spazio post-sovietico