This content is not available in your region

Che cos'è InvestEU, il piano dell'Ue per stimolare gli investimenti nel dopo pandemia

Di Naomi Lloyd
euronews_icons_loading
Che cos'è InvestEU, il piano dell'Ue per stimolare gli investimenti nel dopo pandemia
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Perché c'è una carenza di investimenti in Europa?

Alcuni settori altamente innovativi, come la tecnologia medica, sono spesso considerati "rischiosi" dagli investitori e hanno difficoltà a ottenere investimenti.

Le pmi, in particolare quelle senza una storia creditizia, spesso faticano a raccogliere capitali e la maggior parte si affida al finanziamento delle banche.

La pandemia di Covid ha anche rallentato gli investimenti. Un sondaggio della Banca europea per gli investimenti ha rilevato che il 45% delle aziende con cui ha parlato intendeva ridurre gli investimenti, in particolare nell'innovazione, all'indomani della pandemia.

In che modo InvestEU potrà aiutare a sbloccare gli investimenti?

Attraverso InvestEU la Commissione europea offre una garanzia di 26 miliardi di euro dal bilancio dell'Ue e 7 miliardi di euro dalle banche partner, per sbloccare investimenti e incoraggiare gli investitori a finanziare più progetti.

La Commissione collabora con la Banca europea per gli investimenti in qualità di partner chiave, nonché con altre banche di promozione nazionali e istituzioni finanziarie internazionali, consentendo loro di finanziare operazioni più rischiose rispetto ai loro investimenti medi.

InvestEU dovrebbe mobilitare circa 370 miliardi di euro in finanziamenti pubblici e privati.

Per cosa saranno spesi i soldi di InvestEU?

I soldi andranno a progetti che contribuiscono all'innovazione e al passaggio al digitale, supportano le Pmi, in particolare quelle duramente colpite dalla crisi del Covid, promuovono l'inclusione sociale e potenziano le infrastrutture sostenibili.

Inoltre, almeno il 30 per cento di tutti gli investimenti deve contribuire alla costruzione di un'Europa più verde.

InvestEU segue le orme del Fondo europeo per gli investimenti strategici (Feis), noto come Piano Juncker.

Il Feis ha agevolato con successo investimenti extra per 500 miliardi di euro e ha creato oltre 1,4 milioni di posti di lavoro