This content is not available in your region

Zero emissioni: l'Europa scommette sull'idrogeno verde

Di Paul Hackett  & Euronews
euronews_icons_loading
Zero emissioni: l'Europa scommette sull'idrogeno verde
Diritti d'autore  euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Business Planet esamina come la tecnologia dell'idrogeno di un'azienda tedesca potrebbe colmare il divario nella ricerca di energia pulita.

Considerato come una delle risposte per affrontare il cambiamento climatico, per decenni l'idrogeno è stato propagandato come il carburante del futuro. Ma, nonostante il suo enorme potenziale per decarbonizzare l'economia, l'elemento non ha mai veramente mantenuto la sua enorme promessa.

L'azienda tedesca Hydrogenious, tuttavia, ritiene che siano maturi i tempi per puntare con forza sull'idrogeno. L'azienda sostiene che la sua tecnologia può immagazzinare, gestire e trasportare in modo sicuro l'idrogeno a basso costo. È importante per il cosiddetto idrogeno 'verde' - ottenuto senza combustibili fossili - perché fornisce i mezzi per collegare i siti di produzione di energia rinnovabile, come i parchi eolici e le centrali solari, tutte aree dove l'idrogeno è più necessario.

"La nostra tecnologia permette lo stoccaggio sicuro ed efficiente dell'idrogeno in un vettore liquido che è pienamente compatibile con l'attuale infrastruttura per i combustibili liquidi. E, in termini di potenziale, vogliamo davvero facilitare l'implementazione su larga scala di infrastrutture di idrogeno verde in tutta Europa. Con un grande obiettivo e una visione per decarbonizzare davvero l'Europa, decarbonizzare la mobilità e l'industria, e quindi contribuire davvero ai nostri sforzi comuni contro il cambiamento climatico", dice Daniel Teichmann, fondatore e CEO di Hydrogenious.

La scommessa dell'idrogeno verde

Attualmente la maggior parte dell'idrogeno prodotto e consumato proviene dai combustibili fossili, ma può anche essere ottenuto con il processo di elettrolisi (un processo che consiste nello svolgimento di trasformazioni chimiche grazie all'apporto di energia elettrica; si ha quindi la conversione dell'energia elettrica in energia chimica).

L'Ue ha posto una priorità assoluta: la produzione di 13 volte più idrogeno pulito rispetto a oggi entro il 2024. Entro il 2030, l'obiettivo è 130 volte di più, pari a 10 milioni di tonnellate. In questo contesto, la Commissione europea ha istituito la European Clean Hydrogen Alliance. Aperta a tutti gli attori pubblici e privati, l'Alleanza cerca di mobilitare gli investimenti riunendo governo e industria.
Hydrogenious ne fa già parte, così come SolarPower Europe.

Euronews
graficoEuronews

"Accelerare la produzione di idrogeno pulito è fondamentale per decarbonizzare settori come l'aviazione o la navigazione. Ed è qui che entra in gioco la Clean Hydrogen Alliance", spiega l'amministratore delegato di SolarPower Europe, Walburga Hemetsberger. "L'Alliance ha l'obiettivo di accelerare la produzione di idrogeno e garantire che questo sia completamente sostenibile. È essenziale, dato che la produzione di idrogeno in Europa oggi è basata in gran parte su combustibili fossili", aggiunge.

Teichmann insiste sul fatto che i piani dell'Ue per sviluppare un ecosistema di idrogeno su larga scala siano cruciali.

"Credo che il ruolo dell'Europa sia enormemente importante. L'idrogeno deve essere pensato in grande. A mio avviso non è niente che si possa implementare a livello nazionale. Quindi, credo che anche i meccanismi di finanziamento che vengono messi in atto ora dall'Unione europea siano esattamente ciò che è necessario per far diventare l'idrogeno verde una realtà", dice.

La Clean Hydrogen Alliance mira a riunire le principali imprese europee in tutta la catena di valore, dai leader di mercato consolidati alle start-up, così come i responsabili politici degli Stati membri: una joint venture per dare il via all'economia dell'idrogeno. "Abbiamo il potenziale per costruire un robusto ecosistema industriale che renderà l'Europa un leader mondiale nelle soluzioni di idrogeno pulito", insiste Hemetsberger.

Cosa sapere

- L'idrogeno non emette anidride carbonica quando viene utilizzato. Offre quindi una soluzione per decarbonizzare i processi industriali e i settori economici in cui la riduzione delle emissioni di carbonio è sia urgente che difficile da raggiungere.

- La European Clean Hydrogen Alliance rientra nella nuova strategia industriale per l'Europa. Fa parte degli sforzi per accelerare la decarbonizzazione dell'industria e mantenere la leadership industriale in Europa.

- L'Alliance identificherà e costruirà una pipeline di progetti di investimento lungo la catena del valore dell'idrogeno, con l'obiettivo di allontanarsi dai combustibili fossili.