Uccisa durante i festeggiamenti, la pistola non si trova

Nessuno dei presenti alla festa ha il porto d'armi
Nessuno dei presenti alla festa ha il porto d'armi
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 01 GEN - Non è stata ancora trovata la pistola di piccolo calibro che ha ucciso la 55enne Concetta Russo, morta stamani al Cardarelli di Napoli per le ferite riportate alla testa la scorsa notte nella sua abitazione di Afragola, dove stava festeggiando il Capodanno con una dozzina di parenti, tra cui il marito e i due figli. I carabinieri di Castello di Cisterna hanno accertato che il proiettile sparato era un calibro 380 (o 9 mm corto), ma non hanno ancora ritrovato l'arma, una pistola dalle dimensioni contenute, neanche dopo aver ascoltato tutte le persone presenti. Viene ritenuto probabile che sia stata fatta sparire dall'autore del fatto, magari con la complicità di qualcuno dei presenti. È anche emerso che nessuno tra i congiunti della donna ha il porto d'armi, per cui la pistola era illegalmente detenuta. Da parte degli inquirenti - carabinieri e Procura di Napoli Nord - c'è il massimo riserbo su eventuali sospetti, ma le indagini sono ristrette alla cerchia dei presenti alla festa di Capodanno. L'ipotesi è che si sia comunque trattato di un incidente. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

In Russia screditare l'esercito non si può, due anni e mezzo di carcere all'attivista Oleg Orlov

L'inquinamento da plastica degli oceani al centro del vertice del Wto

Russia: 9 anni fa a Mosca l'omicidio di Boris Nemtsov