Non paga imposte e la Gdf sequestra 600mila euro di quote

Azione preventiva nei confronti di un imprenditore triestino
Azione preventiva nei confronti di un imprenditore triestino
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRIESTE, 30 DIC - Si sottrae al pagamento delle imposte e i finanzieri del Comando Provinciale di Trieste sequestrano preventivamente quote societarie per un valore di 600mila euro. Il sequestro preventivo è finalizzato alla confisca per equivalente ed è stato emesso ai danni di un imprenditore triestino di 55 anni, indagato per il reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Il provvedimento è stato emesso dal Gip del Tribunale di Trieste, su richiesta del pm Matteo Tripani della Procura della Repubblica, ed è stato integralmente confermato dal Tribunale del Riesame di Trieste. La società in questione opera nella organizzazione e nella promozione di eventi sportivi ma i debiti tributari erano stati accumulati da un'altra società che operava nel settore dell'installazione di impianti elettrici ed è ora in liquidazione. Il sequestro intende garantire il pagamento dei debiti erariali e impedire eventuale dispersione dei beni immobili oggetto di due distinte vendite effettuate dalla società in liquidazione, e che per il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Trieste appaiono simulate o fraudolente: si tratta di un capannone industriale del valore di 570mila Euro e di un posto auto e posto moto del valore di circa 30mila Euro. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Corte Suprema dà l'ok a Trump: strada spianata verso le elezioni di novembre

Le notizie del giorno | 04 marzo - Serale

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia