Nel 2023 oscurati +700% siti terroristi ed estremisti

Polizia postale, più frodi on line e casi sextortion tra minori
Polizia postale, più frodi on line e casi sextortion tra minori
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 30 DIC - Aumentano in Italia gli spazi web bloccati per attività antiterrorismo online. Sono stati 178mila quelli oggetto di approfondimento investigativo e tra questi 2.600 risorse digitali sono state oscurate poiché caratterizzati da un contenuto illecito: un numero sette volte maggiore rispetto all'anno precedente, quando erano stati 321. È quanto emerge dai dati della polizia postale e dei centri operativi sicurezza cibernetica in merito al contrasto al fenomeno del cyberterrorismo e in generale dell'estremismo in rete. Aumentano nel 2023 i casi di truffe online nel settore dell'e-commerce: sono stati 16.325 (+6%) mentre le persone indagate sono state 3.571 (+2%) per un totale di somme sottratte pari ad oltre 137 milioni (+20%). È quanto emerge dai dati della Polizia postale. Nell'anno in corso si è rilevato un incremento dei casi di sextortion, passando dai 130 casi del 2022 ai 136 registrati nel 2023, considerato negli ultimi anni un evidente fronte di rischio per i minori. In passato era appannaggio del mondo degli adulti ma attualmente coinvolge frequentemente gli adolescenti, in particolare, in modo preoccupante, ragazzi tra i 15 e i 17 anni (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Texas, decine di incendi fuori controllo: bruciati 300mila acri, evacuata fabbrica di armi nucleari

Guerra in Ucraina: Zelensky vola a Ryad e Tirana per discutere della formula di pace

Gaza: Egitto, Giordania, Uae, Qatar e Francia lanciano per via aerea tonnellate di aiuti