Abuso d'ufficio e concussione, ventisei indagati a Lampedusa

Chiusa indagine anche per l'ex sindaco Martello
Chiusa indagine anche per l'ex sindaco Martello
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PALERMO, 29 DIC - E' stata chiusa l'indagine della procura agrigentina per ventisei fra ex amministratori, funzionari comunali e imprenditori di Lampedusa. Viene ipotizzata un'associazione per delinquere finalizzata alla commissione di delitti contro la pubblica amministrazione, abuso d'ufficio, concussione e peculato. Gli indagati adesso avranno 20 giorni per chiedere di essere interrogati o presentare memorie difensive per provare a evitare la richiesta di rinvio a giudizio. Fra gli indagati, l'ex sindaco delle Pelagie Salvatore Martello, l'ex vicesindaco Salvatore Prestipino e i dirigenti dell'Utc e dei Lavori pubblici, rispettivamente Giuseppe Di Malta e Manlio Maraventano. Al centro dell'inchiesta l'appalto per i lavori di manutenzione della rete fognaria della maggiore delle isole Pelagie e delle stazioni di sollevamento. Due anni fa vennero sequestrati, dai carabinieri di Agrigento, nel Comune atti su appalti e concessioni. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Morte di Navalny: il funerale l'1 marzo a Mosca

Francia, fa discutere il trasferimento di 195 migranti da Mayotte a un castello alle porte di Parigi

Texas, decine di incendi fuori controllo: bruciati 300mila acri, evacuata fabbrica di armi nucleari