EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Nella Stazione centrale di Napoli con gioielli per 100 mila euro

Aveva truffato una 85enne di Lecco e poi era ripartito
Aveva truffato una 85enne di Lecco e poi era ripartito
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 22 DIC - E' stato trovato nella Stazione centrale di Napoli in possesso di una cassetta di sicurezza in metallo contenente molti monili d'oro per un valore totale stimato di circa 100 mila euro. I poliziotti del compartimento Polfer Campania, con la collaborazione dei militari dell'Esercito Italiano, impegnati nell'operazione denominata "Strade Sicure", hanno così arrestato un 32enne napoletano con precedenti di polizia per il reato di ricettazione. In seguito all'attività d'indagine, i poliziotti hanno accertato che, il contenuto trovato all'interno della cassetta, era il ricavato di una truffa effettuata ai danni di un'anziana donna, 85enne, di Lecco. I poliziotti del compartimento Polfer Lombardia avevano segnalato alla sala operativa del compartimento Polfer Campania che, a bordo di un treno partito dalla stazione di Milano, stava viaggiando una persona ritenuta sospetta; al momento dell'acquisto del biglietto, aveva lasciato il proprio cellulare dinanzi allo sportello ma nel momento in cui era stato rintracciato sul treno ed informato del ritrovamento del telefono, al personale delle Ferrovie aveva riferito che non era interessato a riavere il cellulare e la scheda e che potevano anche disfarsene. Gli addetti delle Ferrovie, insospettiti dall'insolito comportamento assunto dal viaggiatore, hanno immediatamente fatto una segnalazione alla Polizia ferroviaria di Milano Centrale che ha informato gli operatori della Polfer di Napoli Centrale. L'uomo, giunto alla stazione di Napoli Centrale è stato individuato e bloccato, con non poche difficoltà, dai poliziotti, con l'ausilio dei militari dell'Esercito Italiano. L'uomo, del quale non sono state diffuse le generalità, è stato sottoposto a fermo di indiziato per il reato di ricettazione e, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Napoli è stato condotto al carcere di Poggioreale per la successiva convalida della misura pre-cautelare. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 18 luglio - Serale

Venezuela, attentato contro María Corina Machado, leader dell'opposizione e principale rivale di Maduro

Proteste in Bangladesh: studenti in piazza contro il governo, aumentano i morti negli scontri