EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Cacciavano specie protette, scoperti dai Cc forestali

Nel Viterbese, avevano anche un richiamo vietato dalla legge
Nel Viterbese, avevano anche un richiamo vietato dalla legge
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 22 DIC - Sessantacinque esemplari di uccelli di specie protette, tra cui fringuello, pettirosso, cardellino, passera scopaiola e cincia mora sono stati trovati dai carabinieri forestali, nel carniere di due cacciatori fermati durante una battuta di caccia, in località Casalone, nelle campagne viterbesi. Oltre agli esemplari protetti uccisi, i cacciatori erano anche in possesso di un richiamo elettronico con telecomando a distanza, del tipo vietato dalla legge, con cui attiravano gli uccelli. Per loro, oltre al sequestro dei due fucili, è scattata la segnalazione all'autorità giudiziaria, per violazioni della Legge relativa alla protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nato: governo italiano contro nomina di uno spagnolo a rappresentante speciale per il Mediterraneo

Putin ospita il siriano Assad al Cremlino, mentre sale la tensione in Medio Oriente

VIDEO: Un attacco aereo russo colpisce un ecoparco nella regione di Kharkiv