Abusa di una bambina in una comunità, arrestato

Nel Bolognese, indagine partita da segnalazioni di altri ospiti
Nel Bolognese, indagine partita da segnalazioni di altri ospiti
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 20 DIC - Avrebbe approfittato di un lieve ritardo mentale di una bambina per abusare sessualmente di lei, di nascosto dai genitori e dagli altri ospiti della comunità dove entrambi vivono. L'uomo, un cinquantenne, è stato arrestato dai carabinieri di Monzuno, sull'Appennino bolognese, che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per violenza sessuale aggravata. Le indagini - secondo quanto ricostruiscono gli investigatori- sono partite dalle segnalazioni di alcuni ospiti di una struttura dell'Appennino, dove l'uomo viveva in comunità con altre persone, tra cui alcuni minorenni accompagnati dai rispettivi genitori. Stando alla ricostruzione dei fatti, emersi anche da testimonianze oculari, l'indagato avrebbe approfittato dello stato di fragilità della piccola. Il Gip del Tribunale di Bologna ha accolto la richiesta di applicazione della custodia cautelare in carcere avanzata dal pubblico ministero, che ha delegato i carabinieri di eseguire la misura. L'indagato è stato arrestato lunedì e portato in un istituto penitenziario. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

San Paolo, bagno di folla per Jair Bolsonaro: l'ex presidente respinge le accuse di golpe

Difesa: al via l'esercitazione Nato Dynamic Manta, sette sommergibili nel Mediterraneo

Guerra in Ucraina: Zelensky, il 2024 sarà l'anno della svolta