Contro violenza di genere flash mob all'ospedale di Pistoia

61 casi assistiti nel 2023 al pronto soccorso pistoiese
61 casi assistiti nel 2023 al pronto soccorso pistoiese
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - PISTOIA, 19 DIC - "Anche a Natale ricordiamo la violenza di genere". È il messaggio che il personale sanitario del pronto soccorso dell'ospedale San Jacopo ha voluto dare con il flash mob che è stato organizzato oggi nell'atrio del nosocomio pistoiese. L'iniziativa, promossa dal personale infermieristico, ha incontrato l'adesione di medici, infermieri, operatori socio sanitari della medicina d'urgenza ma anche quella del personale di altre strutture operative, oltre alle direzioni sanitaria e infermieristica del presidio. Dall'inizio dell'anno a metà ottobre - spiega l'Asl - sono stati 61 i casi presi in carico nel pronto soccorso del San Jacopo: l'85% donne, il 15% uomini, con un'età media di 41 anni. Il 67% delle vittime era di nazionalità italiana. Violenze sessuali, sospetti abusi sessuali, aggressioni fisiche, violenze in gravidanza ma anche episodi di violenza assistita da minori - si spiega - rappresentano la triste casistica. In genere tra vittima e aggressore c'è un rapporto di parentela: nel 94% dei casi l'aggressore maschile è comunque una persona conosciuta. Dei 61 casi, 47 sono stati denunciati in procura. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Ucraina, Russia: conflitto "inevitabile" con la Nato se invia truppe, Roma e Berlino frenano

Maltempo, a Venezia torna l'acqua alta, allagata piazza San Marco

Germania: manifestazioni pro Ucraina a due anni dall'invasione russa